La casa degli artisti di corso Garibaldi
La casa degli artisti di corso Garibaldi

Milano, 9 febbraio 2019 - Dopo anni la 'Casa degli artisti' di corso Garibaldi trova un "inquilino". E' l'associazione Zona K, capofila dell'ats che ha vinto il bando per l'assegnazione dello storico stabile all'incrocio tra Garibaldi e via Cazzaniga recuperato e ristrutturato dal Comune e che ora, sgomberato nel 2007 e mai più riassegnato, tornerà ad essere un luogo di cultura in città.

La destinazione infatti è quella di gestire "l'ospitalità degli artisti e le attività culturali a cui la casa è stata destinata fin dalle sue origini", come da bando, per un luogo quindi che dovrà "mantenere la sua antica funzione di casa laboratorio delle arti dove vengono sostenute e promosse le arti ospitando artisti nazionali e internazionali supportando così il loro lavoro". Gli spazi di 1.254 mq al canone di affitto di 49mila euro saranno quindi assegnati in gestione per 12 anni - dopo la determina del Municipio 1, approvata ieri, sulla gara - all'associazione Zona K, nata all'Isola nel 2009 e attiva nel campo delle arti con collaborazioni con festival come  Milano Jazz Festival Kids Festival.

Progettata nel 1909 e concepita dai mecenati fratelli Bogani, la Casa degli artisti venne concepita "ad uso esclusivo di laboratori artistici" per scultori, pittori e fotografi di Brera. Un luogo particolarmente significativo, precursore dell'architettura razionalista, ritrovo di artisti e 'bohemien' milanesi. Nel 2007, date le condizioni strutturali, sono stati sgomberati gli ultimi artisti e nel 2015 si è potuto pianificare il recupero a scomputo oneri da parte de La ducale spa che ha effettuato una donazione al Comune di Milano che ha consentito di portare a termine tutti i lavori, comprese le finiture.