ANDREA GUSSONI
Cronaca

Volata scudetto. Egonu sfida Antropova

Stasera a Firenze primo atto della semifinale tra Milano e Scandicci . Di fronte i due opposti della Nazionale a rendere l’incontro più “caldo“.

Volata scudetto. Egonu sfida Antropova

Volata scudetto. Egonu sfida Antropova

Paola Egonu contro Ekaterina Antropova, primo atto: scatta stasera la semifinale scudetto tra Allianz Vero Volley Milano e Savino del Bene Scandicci, con la squadra femminile del Consorzio impegnata stasera alle 20.30 in gara-1 in trasferta al Palazzo Wanny di Firenze. Una settimana dopo aver eliminato (non senza soffrire) nei quarti dei playoff la Wash4Green Pinerolo, le ragazze allenate da coach Marco Gaspari si giocano il posto in finale (con tutta probabilità contro le imbattute campionesse d’Italia della Prosecco Doc Imoco Conegliano) in una serie che era prevista sostanzialmente da inizio stagione.

Le toscane hanno ribaltato la classifica rispetto al girone d’andata e approfittando di qualche passo falso delle rivali si sono prese il vantaggio del fattore campo, garantendosi un’eventuale bella davanti al pubblico amico. Milano però quest’anno ha già espugnato Firenze in regular season e si presenta a questo primo match forte di un bilancio stagionale negli scontri diretti di 3-0 (anche se per due volte si è andati al tie-break, compresa la semifinale di Coppa Italia a Trieste). Coach Gaspari sa che sarà uno scontro equilibratissimo oltre che di alto livello: "Scandicci nell’ultimo periodo è cresciuta molto, con un gioco più aggressivo rispetto alla prima parte della stagione. È sempre stata una formazione forte e da temere, per cui sicuramente sarà una partita difficile. Noi dobbiamo affrontare questa sfida sapendo che, come nelle precedenti gare, l’ordine nella fase break sarà fondamentale, bisogna battere bene e avere pazienza perché credo sarà una serie lunga".

Sarà anche la sfida tra i due opposti della Nazionale: Paola Egonu è stata la “best striker” della regular season con ben 545 punti segnati, mentre Antropova ha chiuso questa speciale classifica in seconda posizione, con 498 palloni messi a terra. Non solo: curioso anche il caso dei due liberi. Brenda Castillo è un ex essendo arrivata a Milano proprio da Scandicci la scorsa estate mentre Beatrice Parrocchiale ha iniziato l’annata proprio con la maglia del Consorzio, salvo poi tornare in Toscana (dove aveva già vestito la maglia del Bisonte Firenze) quando ha capito che sarebbe finita in panchina, dettaglio non da poco anche in vista delle Olimpiadi di Parigi 2024. Gara-2 in ogni caso è in programma all’Allianz Cloud mercoledì alle 20.30, con Milano che spera di arrivarci con la possibilità di chiudere i conti dopo aver fatto saltare il fattore campo. Viceversa, se stasera le cose non dovessero andare bene ci sarà la possibilità di rimandare ogni verdetto al prossimo weekend. Da segnalare con ogni probabilità il ritorno in campo da titolare di Alessia Orro.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro