MONICA AUTUNNO
Cronaca

Scoppia la rissa e spunta un coltello. Quattro i feriti, aggressore in fuga

Cassano d’Adda, nessuna delle persone coinvolte è grave. Il responsabile sarebbe già stato identificato

Scoppia la rissa e spunta un coltello. Quattro i feriti, aggressore in fuga

Scoppia la rissa e spunta un coltello. Quattro i feriti, aggressore in fuga

Un diverbio fra due soggetti all’interno del negozio aperto h24, e poi la rissa appena fuori, a due passi dalla piazza Garibaldi recintata per cantieri. All’improvviso, nelle mani di uno dei due contendenti, spunta un coltello: al termine della sequenza quattro feriti lievi, solo due dei quali medicati in ospedale. Gli altri due, raggiunti dalla lama superficialmente alle braccia, hanno rifiutato il trasporto in ambulanza. L’accoltellatore si è allontanato prima che sul posto giungessero le pattuglie dei carabinieri. Sarebbe già stato identificato. La rissa si è consumata poco dopo le 22,30 di lunedì nell’area fra piazza Garibaldi, via Vittorio Veneto e via Verdi, su cui si affaccia, fra altri esercizi, un negozio multietnico di alimentari e servizi. Proprio qui, secondo una prima ricostruzione, sarebbe esploso l’alterco fra due cittadini extracomunitari rispettivamente di nazionalità tunisina e pakistana, entrambi all’interno del negozio per commissioni. Un motivo a dir poco futile. Ma tanto è bastato per scaldare gli animi, con coinvolgimento di altri soggetti all’esterno. Non si sa quale dei due contendenti abbia all’improvviso iniziato a menare fendenti a casaccio con il coltello estratto di tasca. All’arrivo delle ambulanze quattro persone da medicare, tutte, per fortuna, ferite in maniera lieve. Due di loro sono state trasferite in codice giallo e verde in ospedali della zona, per gli altri sono state sufficienti le cure sul posto.

Il fattaccio si è consumato sotto gli occhi di molti testimoni. Versioni discordanti ma dinamica, in linea di massima, ricostruita. I feriti tutti stranieri salvo un italiano 22enne, raggiunto da una coltellata superficiale alla spalla. Tutti i presenti sono stati identificati, dopo il fatto, dai militari di Cassano d’Adda e Pioltello, giunti sul posto in forze. Sempre in serata sono state raccolte testimonianze e racconti. I coinvolti nell’alterco sarebbero tutti residenti in città.