Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
21 lug 2022
21 lug 2022

Scontro tra partiti. E intanto le discariche abbondano

Una decina di siti ripuliti ma continua la bagarre sulla gestione del polmone verde

21 lug 2022

Mentre la politica si scontra sulla nuova legge, sono sempre i controlli e sempre più discariche e inquinamenti nel Parco Agricolo Sud Milano. Lo scontro in atto da mesi fra le forze politiche ha fatto finire in secondo piano il degrado ambientale del polmone verde del Sud Milano. Ad "attaccare" contro il Pdl è il capogruppo del M5S in consiglio regionale Nicola Di Marco (nella foto): "Dalle 53 pagine che compongono l’analisi Servizio Legislativo e Legale Di Regione Lombardia emerge un Pdl lacunoso, pieno di criticità, così come diciamo da mesi insieme a Comitati ed Associazioni Ambientaliste. A questo coro ora si aggiunge anche quanto evidenziato dall’ufficio legislativo di Regione Lombardia che in un’analisi ha sottolineato problematiche molto rilevanti. Tra le tante quella che riguarda il personale del Parco Agricolo Sud Milano e le modalità con cui viene disposto il trasferimento presso il futuro nuovo Ente, uno dei temi su cui il centrodestra dimostra il modo raffazzonato con cui ha lavorato su questo Pdl e che potrebbe creare la paralisi delle attività qualora dovesse mai essere approvato. Di fatto, una ulteriore bocciatura che rimanda il tutto a settembre. Perché il vero obiettivo è chiaro. Regione vuole prendere possesso del Parco lasciando fuori dalla gestione Enti Locali, associazioni e cittadini aprendo al contempo le porte alla cementificazione selvaggia".

Per Franco Lucente, capogruppo di Fratelli d’Italia in Regione Lombardia e primo firmatario della legge sul Parco agricolo Sud Milano "un mese fa il consigliere Di Marco si lamentava perché il mio Pdl sul Parco agricolo Sud Milano veniva discusso troppo presto, adesso si lamenta del contrario. La questione è semplice: settimana prossima in Consiglio discutiamo il bilancio e per il mio Pdl era stata ipotizzata la data del 28 luglio per la discussione. Era una data schiacciata tra bilancio e chiusura estiva e abbiamo preferito spostarla a settembre, visto che ci piace fare le cose bene". Intanto solo questo fine settimana le associazioni ambientaliste attive del parco sud: le sentinelle dell’associazione Parco Sud e i Cleanbuster hanno segnalato e ripulito una decina di discariche.

Massimiliano Saggese

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?