Don Roberto morto a 32 anni: "Grande dolore"

PAULLO "Siamo sconvolti, perdiamo un sacerdote e una persona splendida che aveva a cuore i più deboli e proprio per questo,...

"Siamo sconvolti, perdiamo un sacerdote e una persona splendida che aveva a cuore i più deboli e proprio per questo, nel giorno del funerale, abbiamo proclamato il lutto cittadino". Con queste parole la sindaca di Mulazzano Silvia Giudici annuncia l’iniziativa di oggi, giorno dell’ultimo saluto di don Roberto Pozzi, colto da un malore nel fine settimana e morto a soli 32 anni. Il prete era di Mulazzano, ma assegnato a Paullo, dal 2020, come vicario parrocchiale. Dopo il liceo psicopedagogico al Maffeo Vegio di Lodi, don Pozzi era entrato in seminario. Ha prestato servizio nelle parrocchie di Lodi Vecchio, Borghetto, Maleo, poi, appunto, a Paullo. Sabato tornava dal pranzo di Natale con gli anziani dell’Auser quando si è sentito male e per lui non c’è stato nulla da fare. Il 32enne ha fatto solo in tempo a fermare la sua utilitaria in piazza Marconi. Poi il ricovero d’urgenza al San Raffaele, in Terapia intensiva e la tragedia, ore dopo. I funerali saranno celebrati oggi, alle 14.30, nella chiesa di Paullo dei santi Quirico e Giulitta, con successiva preghiera e sepoltura nel cimitero mulazzanese. La camera ardente è allestita nell’oratorio di Paullo dove resterà aperta fino alle 14 di oggi. "La morte, avvenuta dopo essere stato con i nonni, è l’ennesima testimonianza della cura che questa persona aveva per i più deboli - ribadisce la sindaca -. L’ho visto crescere, ero anche la sua educatrice all’oratorio e questo è un dolore grande di tutta la comunità, dato che ha messo in circolo tanto amore".P.A.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro