Cracking Art al Museo Branca di Milano
Cracking Art al Museo Branca di Milano

Milano, 12 novembre 2015 - E' la Settimana della Cultura d'Impresa e  per questa occasione, Fratelli Branca Distillerie, storica azienda milanese che quest’anno festeggia 170 anni, ha in programma numerfose iniziative. Dal 10 al 20 novembre, ci saranno aperture straordinarie del suo Museo e una spettacolare mostra d’arte contemporanea con le opere di Cracking Art, gruppo di artisti noto da più di vent’anni per l’installazione in tutto il mondo di animali giganti in plastica rigenerabile e colorata.

La sede storica delle Distillerie Branca di Via Resegone 2 è un emblema del patrimonio culturale e industriale di Milano: è infatti una delle ultime fabbriche storiche sopravvissute immutate nel tempo e rappresenta tutt’oggi una parte fondante del tessuto urbano e sociale della città. Il Museo Branca con i suoi oltre 1000 mq, voluto dal Presidente Niccolò Branca e inserito nel circuito di Museimpresa, custodisce la memoria storica di un’azienda che da 170 anni è emblema del Made in Italy nel mondo. 

Alambicchi, macine, aromi, spezie ma anche materiali iconografici e uno straordinario archivio di manifesti pubblicitari dall’Ottocento ad oggi accompagnano il visitatore in un percorso multisensoriale alla scoperta della storia dell’azienda e dei sapori e profumi dei suoi celebri prodotti, Fernet-Branca, Brancamenta e Punt e Mes, per citarne alcuni, ma lo trasportano anche in un viaggio culturale tra tradizione e evoluzione imprenditoriale Visitando la collezione, si potrà ammirare una parte delle cantine contenenti le oltre 800 botti di rovere di Slavonia per la maturazione del Fernet-Branca e per l’invecchiamento dello Stravecchio Branca. Ed eccezionalmente, per questa occasione, la grande Botte Madre di Stravecchio Branca, della capacità di oltre 83.000 litri. Il museo Branca è museo di impresa, testimonianza della storia di una comunicazione innovativa ed espressione di un’epoca, da metà Ottocento a fine del Novecento, con uno sguardo sempre attento al futuro. Ed è proprio in nome di questa continua evoluzione (“Novare Serbando”, innovare conservando, è il motto aziendale) e di un dialogo tra arte e cultura d’impresa che Branca rinnova la collaborazione con Cracking Art.

Dal 10 novembre fino al 15 gennaio 2016, infatti, lo stabilimento e la Collezione Branca accoglieranno – per la prima volta in un museo d’impresa – chiocciole, lupi, rane e rondini del fantasmagorico zoo in plastica rigenerata e atossica del gruppo Cracking Art. Le opere invaderanno i vasti spazi dello storico impianto produttivo per celebrare ancora una volta, l’incontro dell’arte contemporanea con il sistema delle imprese che hanno fatto la storia culturale delle città italiane. E ancora una volta, come da prassi ormai consolidata, il connubio tra arte e impresa è al centro di un incrocio simbolico – e anche operativo – del tutto virtuoso: gli animali Cracking testimonieranno con la loro presenza ludica ma autorevole uno dei cardini del pensiero e dell’azione del movimento Cracking Art, ovvero l’attenzione ai luoghi della qualità e della competenza quali elementi fondanti della cultura italiana.

Per questo particolare appuntamento e per tutto il periodo della settimana della cultura d’impresa, il Museo Branca sarà aperto straordinariamente con i seguenti orari: da martedì 10 a giovedì 19 novembre dalle 19.00 alle 21.00; sabato 14 e domenica 15 novembre dalle 10.00 alle 15.00. I posti sono limitati e le visite vanno prenotate via e-mail o telefono. La durata del Percorso Storico è di circa 1 ora e mezza e i visitatori avranno accesso alle collezioni permanenti e alla colorata e divertente invasione di Cracking Art. L’ingresso, per volere della stessa Famiglia Branca, è gratuito