#pedalandoognigiorno
#pedalandoognigiorno

Milano, 29 gennaio 2016 - Giornata importante per le due ruote: Fiab- Federazione Italiana Amici della Bicicletta ha inaugurato oggi in via Caviglia 3/A, in zona Corvetto a Milano la nuova sede nazionale e ha annunciato il ricco calendario di attività istituzionali e sul territorio per l’anno 2016.

“I nuovi uffici della Federazione, ospitati fino ad oggi nella storica sede dell’associazione locale Fiab Ciclobby di Milano, vogliono essere un nuovo punto di riferimento della ciclabilità di tutta Italia e un luogo d’incontro per l’intero mondo delle due ruote a pedali”, ha detto Giulietta Pagliaccio, presidente nazionale Fiab. Con oltre 150 associazioni distribuite capillarmente lungo tutta la penisola (+ 31% rispetto al 2010) e quasi ventimila soci, Fiab è una realtà in costante crescita che, anno dopo anno, ha moltiplicato gli impegni e le attività, sul territorio e presso le istituzioni, volte e diffondere l’uso della bicicletta nel quotidiano, nel tempo  libero e nelle vacanze, quale mezzo di trasporto economico, rispettoso dell’ambiente e della salute delle persone". 

Schierata dalla parte di chi #pedalaognigiorno, come recita lo slogan della campagna tesseramento 2016  tutt’ora in corso, Fiab garantisce a tutti i suoi soci l’assicurazione RC valida in tutta Europa per danni a terzi  provocati in bici (e la consulenza legale dedicata in caso di sinistri e risarcimenti), ma anche un ricco programma di eventi, iniziative, viaggi in bici, ciclo-escursioni, corsi e presentazioni tematiche, per un totale di oltre 3.000 appuntamenti ogni anno facilmente individuabili nel calendario nazionale andiamoinbici.it

La tessera n. 1 del 2016 Fiab l’ha donata a Papa Francesco che, nella sua enciclica Laudato Si’, scrive “la qualità  della vita nelle città è legata in larga parte ai trasporti, causa di grandi sofferenze per il traffico, l’inquinamento,  il consumo di energie non rinnovabili…” e ci ricorda, di fatto, come la bicicletta sia, invece, il mezzo di trasporto accessibile, ecologico, salutare e adatto alla socializzazione tra le persone. Un mezzo che merita, addirittura, la candidatura al Nobel per la Pace

Ricco, articolato e con tante novità il calendario Fiab per l’anno 2016, annunciato durante l’inaugurazione della nuova sede milanese. Tra i principali appuntamenti: la conclusione della campagna #30elode sulla sicurezza nelle città con il concorso a premi “Caro Renzi,  vorrei andare in bici perché…”, che ha visto protagonisti i bambini di tutta Italia nel scrivere al premier le  motivazioni che sostengono l’introduzione nel nuovo Codice della Strata dei 30 km/h come standard di  velocità nei centri urbani. A maggio di nuovo protagonisti i piccoli ciclisti e le famiglie nell’ormai tradizionale appuntamento di con Bimbimbici. Il Cicloraduno Fiab che quest’anno si svolgerà in Maremma a giugno, darà il via alla lunga stagione del Cicloturismo, con le tantissime iniziative e servizi che la Federazione mette in campo ogni anno: bici viaggi, ciclo-vacanze, gite ed escursioni (www.andiamoinbici.it), il portale Albergabici.it, la rete ciclabile . A settembre appuntamento con Bicistaffetta.