Bresso, picchia la convivente davanti al figlio di 8 anni e la chiude in casa: arrestato

A Paderno Dugnano, invece, un 32enne fermato con l’accusa di stalking dopo essersi avvicinato alla ex mentre questa portava il figlio all’asilo

Manifestazione contro la violenza sulle donne (Archivio)

Manifestazione contro la violenza sulle donne (Archivio)

Bresso, 16 marzo 2024 – Doppio arresto nel Nord Milano: simile il capo d’accusa; maltrattamenti nei confronti di una donna in un caso (per altro proseguiti per due anni), stalking nell’altro.

L’operazione a Bresso

A Bresso è stato arrestato un italiano di 36 anni, ritenuto responsabile di maltrattamenti nei confronti della convivente di due anni più grande. A chiamare il 112 è stata la donna, che ha affermato di subire continue vessazioni e maltrattamenti da almeno due anni.

A far traboccare il vaso è stata l’aggressione subita in serata: la donna, sotto gli occhi del figlio di 8 anni, è stata picchiata, minacciata e chiusa in casa. L'uomo, che si era allontanato dall'abitazione, è stato rintracciato e condotto in carcere.  

L’arresto di Paderno Dugnano

Sempre i carabinieri hanno arrestato, in flagranza, con l’accusa di stalking, un 32enne afgano. I militari sono intervenuti anche in questo caso su segnalazione dell’ex compagna, una 25enne. 

Lo straniero è stato bloccato a Paderno Dugnano: pretendeva di incontrare la donna, dopo averla ricoperta di minacce. L’arresto è scattato quando il 32enne si è avvicinato alla ex mentre questa andava a prendere la figlia a scuola.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro