Luca Marinoni
Sport

Serie C, il Mantova vuole superare anche la terza ‘finale’

La squadra di mister Mandorlini deve giocarsi tutto negli ultimi 180', a cominciare dallo scontro diretto del 16 aprile sul terreno della Pro Vercelli

I biancorossi domenica giocheranno in casa della Pro Vercelli (pag Facebook Mantova 1911)

I biancorossi domenica giocheranno in casa della Pro Vercelli (pag Facebook Mantova 1911)

Mantova – Mancano solo due giornate alla conclusione della regular season di serie C. Il Mantova, grazie al successo (irrinunciabile) in rimonta con il Renate, è risalito sulla soglia della griglia dei playout, che al momento condivide con il Trento, con un punto di vantaggio sul Sangiuliano e tre di ritardo sulla Pro Vercelli.

Proprio in casa dei bianchi piemontesi si recherà domenica la squadra di Mandorlini pur disputare quella che già si preannuncia come una vera e propria “finale” che entrambe le contendenti devono superare a pieni voti. Gli ultimi 180’ hanno in serbo diversi scontri diretti che rendono possibile qualsiasi soluzione. I virgiliani, dal canto loro, sono in svantaggio nel confronto diretto con i gialloblù, ma con due vittorie potrebbero festeggiare la salvezza senza dover passare attraverso la roulette degli spareggi. Non sarà comunque facile chiudere la regular season centrando due successi per i biancorossi, che chiuderanno sabato 22 ospitando il Padova, ma che domenica dovranno dare fondo a tutte le risorse a disposizione per superare, davanti al pubblico del “Piola”, un avversario di indubbio blasone e che non può permettersi di rimanere a mani vuote come la Pro Vercelli.

Dopo i fondamentali exploit ai danni di Albinoleffe e Renate, che l’hanno rimessa in gioco, la compagine di Mandorlini deve dare il massimo per fare tris. In attesa di verificare le condizioni di Messori e di Chiorra, il tecnico biancorosso può comunque puntare sulle doti realizzative di Bocalon, che si sta confermando un innesto fondamentale per l’attacco con i suoi gol “pesanti”, e sulla ritrovata compattezza della difesa, che sta raggiungendo la solidità che in questa stagione è sempre mancata. Certo, in casa di una Pro Vercelli che, vincendo si regalerebbe la certezza della salvezza, tutto dovrà funzionare al meglio per i virgiliani, ma, dopo aver compiuto due fondamentali passi in avanti, capitan Guccione e compagni sono chiamati non solo a non mollare proprio nel momento decisivo, ma a gettare cuore e testa nell’impresa che potrebbe davvero valere tutta una stagione.