LUCA MARINONI
Sport

Mantova, ritorno in serie C e nuovo organico: ecco le novità

La società del presidente Piccoli è molto attenta al percorso che potrebbe riportarla immediatamente in Lega Pro. Prime indiscrezioni sul nuovo direttore sportivo e allenatore

Sambenedettese-Mantova

Sambenedettese-Mantova

Il Mantova guarda con grande interesse al Consiglio Federale che oggi illustrerà i criteri per la riammissione al Campionato di Lega Pro e la questione ripescaggio. Come ormai hanno insegnato queste “lunghe code” estive che si ripresentano puntualmente ogni anno, la situazione, purtroppo, non verrà definita in giornata, ma, in ogni caso, si potranno conoscere le linee guida che dirigeranno l’iscrizione alla prossima stagione delle diverse squadre. Tra questo punto e la questione (altrettanto ricorrente) delle seconde squadre, si potrà comunque capire un po’ meglio quale potrà essere il destino dei biancorossi che, al momento, sono da considerare una squadra di serie D.

Le difficoltà che stanno incontrando diverse società, dal Pordenone al Messina, dalla Turris al Siena, potrebbero portare alla decisione di rinunciare all’iscrizione e, in questo caso, il Mantova verrebbe considerato il primo nella graduatoria della riammissione, per il maggior numero di punti realizzati delle squadre retrocesse nei tre gironi. Un nodo non di poco rilievo riguarda i tempi, visto che il termine per le iscrizioni è fissato per il prossimo 20 giugno e fino a quel tempo non vi potranno essere certezze, compresa, a maggior ragione, la questione dei ripescaggi ai quali si potrà accedere nel caso alcune domande di ammissione vengano respinte. Proprio per questo, il primo passo da compiere in casa virgiliana è quello di allestire un organico in grado di vincere il prossimo torneo di serie D, salvo effettuare poi alcuni inserimenti nel gradito caso di ritorno ai nastri di partenza della C.

Per fare questa operazione, però, la società del presidente Filippo Piccoli dovrà individuare rapidamente il nuovo direttore sportivo che prenderà il posto di Alessandro Battisti. Una “volata” che al momento propone diversi pretendenti e che è legata in modo non secondario a quella che potrà essere la categoria di militanza del Mantova. In queste ore si continua a parlare di Christian Botturi, reduce da un’ottima stagione con la Pro Sesto e già responsabile del settore giovanile biancorosso. Non sono però da scartare le strade che portano ad un altro ex biancorosso come Alfio Pelliccioni e ad Antonio Obbedio che ha appena lasciato il Renate. Subito dopo la scelta del nuovo ds partirà il casting per individuare l’allenatore che dovrà riportare in alto il Mantova.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su