La compagine virgiliana vuole compiere un passo prezioso in avanti con il Fiorenzuola
La compagine virgiliana vuole compiere un passo prezioso in avanti con il Fiorenzuola

Mantova, 15 novembre 2019 - C’è grande attesa a Mantova per il big-match di domenica al “Martelli” con il Fiorenzuola, seconda forza del campionato, staccata di cinque lunghezze dalla squadra di Lucio Brando, che lo scorso anno allenava proprio i rossoneri emiliani. A questo punto manca solo la rifinitura di domani e poi la formazione virgiliana che sarà chiamata ad affrontare questo test così importante avrà il suo volto definitivo. Un duello tra le prime due del girone D di serie D di indubbio rilievo, ma non decisivo, almeno secondo il tecnico biancorosso, emozionato nei panni dell’ex di turno: “Certo - è la sua sintesi - è una partita importante, ma non è decisiva. Il cammino è ancora molto lungo e non si decide adesso. Vincere potrebbe aiutarci a gestire al meglio eventuali momenti difficili. Vogliamo rimanere concentrati sulla gara ed abbiamo lavorato a fondo per cercare di migliorare tutto, non vogliamo lasciare niente al caso e stiamo cercando di crescere pure sotto l’aspetto dei gol subiti. La squadra sta bene e vogliamo dimostrarlo sul campo. Il fatto di ritrovare il Fiorenzuola mi emoziona, conosco l’ambiente e le persone e là ho potuto lavorare bene. Sono contento che stiano facendo così bene, ma in questo momento il mio interesse è tutto per il Mantova e per il cammino che stiamo portando avanti”.

Un percorso che nelle ultime settimane pare a ritmo rallentato. Le goleade di inizio stagione sembrano un semplice ricordo e la compagine virgiliana ha dovuto lottare per uscire dal campo con un risultato positivo in trasferte che si sono rivelate impegnative come quelle di Forlì, Fanfulla, Crema e, da ultimo, in casa del Progresso: “In un campionato ci può stare di avere degli alti e bassi – è il pensiero del bomber Filippo Guccione – dobbiamo anche considerare il valore delle squadre che abbiamo affrontato nelle trasferte di quest’ultimo periodo. Formazioni come Forlì, Fanfulla e Crema vengono considerate tra le migliori del girone e noi siamo riusciti a conquistare ugualmente un risultato positivo dimostrando grande compattezza, ma anche la nostra forza e tutta la nostra voglia di vincere”.

Un desiderio che potrebbe spiccare un balzo in avanti con un successo nel match di domenica sul Fiorenzuola, che allontanerebbe gli emiliani a otto punti di distacco: “Noi siamo pronti e non vediamo l’ora di poter giocare questa partita – è l’invito dell’ex attaccante della Pro Sesto – Sappiamo che la posta in palio è importantissima e che sarà un incontro difficilissimo. Giochiamo con la seconda forza del campionato e non possono essere considerati una sorpresa. Sono una realtà e noi siamo consapevoli che dovremo dare il massimo per riuscire a superarli e per andare oltre anche alle difficoltà che potremmo incontrare a causa del maltempo. E’ per tutto questo che ribadisco l’invito a tutti i mantovani di venire allo stadio domenica. Avremo sicuramente bisogno del loro sostegno”.