Massimo Morgia ha elogiato lo spirito che ha reso possibile il passaggio del turno a Lecco

Mantova, 11 ottobre 2018 - Il passaggio agli ottavi di finale di Coppa Italia conquistato superando il Lecco ai rigori ha trasmesso nuova convinzione e rafforzato il morale del Mantova. La squadra di Mister Massimo Morgia guarda avanti soddisfatta e trae nuove risorse da indirizzare verso il Campionato. L'unica nota stonata della giornata è stato senza dubbio l'infortunio occorso a Bertozzini, ma la squadra biancorossa è già concentrata all'incontro di domenica con l'Ambrosiana ben decisa a continuare a far bene: "E' stata la vittoria - traccia il punto della situazione l'allenatore virgiliano - anzi, a dire il vero, un pareggio, che poi con i rigori si è concretizzato in un passaggio del turno molto importante, che ha premiato una squadra molto unita e coesa. Un gruppo nel quale tutti danno sempre il massimo e che ha lottato con grande spirito e temperamento, ottenendo così un risultato di indubbio rilievo contro un avversario non forte, fortissimo. Basti pensare che il Lecco in precedenza aveva disputato sette partite e le aveva vinte tutte. Noi siamo riusciti a venire su un campo difficile facendo il nostro gioco, soffrendo quando è stato il momento da soffrire, abbiamo anche giocato in dieci, ma non abbiamo mai rinunciato alle nostre repliche. Posso dire che per il temperamento, per la voglia di lottare e per come si è svolta la partita, questa è stata la vittoria che più mi ha soddisfatto da quando sono arrivato a Mantova".

Un altro traguardo raggiunto da una squadra che deve continuare a crescere e che sta per "riabbracciare" Altinier, alla prima partita ufficiale della stagione e osservato speciale a Lecco. "E' sceso in campo - prosegue Mister Morgia - calandosi nella giusta dimensione. Ha giocato come chi è ormai vicino al momento nel quale potrà offrire il suo contributo a tutta la squadra". Il mercoledì di Coppa, dunque, ha regalato una promozione a pieni voti per tutto il Mantova, che adesso è chiamato a recuperare le energie profuse e ad indirizzare l'adrenalina e la convinzione "raccolte" sulle sponde del Lario verso gli impegnativi appuntamenti del Campionato, a cominciare dal match di domenica con un'Ambrosiana da affrontare con il giusto spirito.