Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
19 mag 2022

Boffalora Ticino, difende due ragazze: ubriaco gli lacera la coscia con una bottigliata

Bloccato l'aggressore: dopo le molestie a due amiche, l'attacco all’uomo corso in loro aiuto

19 mag 2022
graziano masperi
Cronaca
Una settimana fa un fatto analogo si era verificato ad Arconate. Sulla vicenda indagano i carabinieri
Carabinieri
Una settimana fa un fatto analogo si era verificato ad Arconate. Sulla vicenda indagano i carabinieri
Carabinieri

Boffalora Ticino - Stava camminando nel centro storico di Boffalora sopra Ticino visibilmente ubriaco e tenendo tra le mani una bottiglietta di birra. Quando ha cominciato ad importunare delle ragazzine che lo hanno mandato a quel paese. La situazione, nel giro di pochi minuti, è precipitata. I fatti si sono verificati nella tarda serata di mercoledì nella zona di piazza IV Giugno quando nel centro del paese c’era ancora tanta gente in giro. Un uomo di origini pakistane e residente a Boffalora sopra Ticino aveva evidentemente ecceduto e ha cominciato ad infastidire un gruppo di ragazze. Quando loro lo hanno respinto si è fatto aggressivo.

Fortunatamente un ragazzo che passava proprio da quelle parti con il cane al guinzaglio è intervenuto subito. Ne è nato un battibecco, durante il quale l’uomo di origini pakistane ha spaccato a terra la bottiglietta ferendo l’altro giovane alla gamba. Alla scena hanno assistito altre persone che hanno inseguito l’aggressore nel momento in cui si è dato alla fuga. È salito di corsa verso piazza Matteotti, di fronte alla chiesa parrocchiale dove è stramazzato al suolo completamente ubriaco. I presenti hanno chiamato il 112 che ha inviato sul posto i carabinieri e gli equipaggi della Croce Bianca di Magenta e della Croce Azzurra di Buscate. Il ragazzo ferito alla gamba è stato trasferito all’ospedale Fornaroli di Magenta dove i medici gli dovranno ricostruire il muscolo lacerato dalla ferita causata dalla bottiglietta. Anche l’aggressore, in stato di intossicazione etilica, è stato portato al pronto soccorso con il codice verde. Saranno i carabinieri della compagnia di Abbiategrasso a ricostruire tutta la vicenda e valutare poi il provvedimento da prendere nei confronti dell’aggressore.

Utili indicazioni potranno pervenire dalle immagini degli impianti di videosorveglianza dislocati nel centro storico di Boffalora. Oltre alle testimonianze che sono state raccolte sul posto e che verranno raccolte anche nei prossimi giorni. Di certo quello dell’altra sera è un brutto episodio di cronaca che scuote la tranquillità di un paese come Boffalora. Dove i locali organizzano, soprattutto con l’avvicinarsi dell’estate, eventi che attirano i giovani e dove le ragazze hanno il sacrosanto diritto di circolare in pace la sera senza dover essere importunate dal primo ubriaco che passa per la strada.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?