L'auto incidentata
L'auto incidentata

Monticello (Lecco), 12 settembre 2019 -  Hanno un nome e un cognome, un’età, un indirizzo e un volto i due che hanno realizzato un video poi postato in rete mentre, nella notte tra sabato e domenica, a bordo una Alfa Giulia sfrecciavano a 160 all’ora sulla Sp 51 La Santa tra Monticello Brianza e Torrevilla di Barzanò, dove si sono schiantati prima contro il cordolo di una rotatoria e poi contro un muro in cemento. Si tratta di due ventenni: uno, il conducente, è di Casatenovo, il passeggero che ha ripreso l’intera scena commentandola con bestemmie e urla come «’sta sera muoio!» e «oh fra, fra’ fra’ ci ammazziamo», è invece di Monticello. Sono stati individuati dagli agenti della Guardia di finanza della tenenza di Cernusco Lombardone, incappati durante il normale servizio di pattigliamento nella sportiva distrutta con i due ragazzi già fuori dall’abitacolo subito accanto, senza però sapere della precedente folle corsa. Il filmato della “bravata” con l’inquadratura del tachimetro che indica i 161 chilometri orari, il turpiloquio e alla fine il botto, è finito infatti sui social solo successivamente, divulgato probabilmente da alcuni amici a cui i due lo hanno inoltrato via chat.

A causa del filmato diffuso in internet e ormai diventato di dominio pubblico che lo inchioda, il conducente potrebbe però essere denunciato e dover pagare una lunga serie di multe da migliaia di euro, oltre che restare a piedi, non solo perché senza auto ormai distrutta, ma perché senza patente che probabilmente gli verrà revocata.