L’attesa Lecco-Bergamo. Il collegamento proseguirà fino al ponte Cesare Cantù

Lo annuncia il sottosegretario lombardo Mauro Piazza

L’attesa Lecco-Bergamo. Il collegamento proseguirà fino al ponte Cesare Cantù

Residenti. e automobilisti. attendono. da decenni. la realizzazione. dei 40 chilometri. di strada. fra Lecco e Bergamo

La nuova Lecco – Bergamo, proseguirà anche nel tratto tra Calolziocorte e l’incrocio con la Sp 74 fino al ponte Cesare Cantù. Lo annuncia il sottosegretario lombardo a Autonomia e Rapporti con il Consiglio regionale Mauro Piazza. "Nell’ambito del Contratto di programma, stipulato tra Ministero delle Infrastrutture e Anas, vi è stato un importante successo nel fare inserire la progettazione del terzo lotto del collegamento Lecco – Bergamo, al fine di un prossimo inserimento nella parte programmatoria dello stesso Contratto. È un passaggio necessario per far sì che ci sia un quadro economico chiaro e certo da sottoporre al Ministero, per ottenere l’adeguato finanziamento volto a chiudere la vicenda". I lavori della Lecco – Bergamo attualmente sono fermi al palo, impantanati nel tunnel della variante di San Girolamo, tra il rione di Chiuso a Lecco e Vercurago. L’opera avrebbe dovuto essere conclusa nel 2014. Nonostante sia stata inserita nell’elenco delle infrastrutture olimpiche per i Giochi invernali di Milano – Cortina 2026, il lotto di S.Girolamo non sarà pronto prima del 2030, al prezzo di 230 milioni di euro, oltre a quelli già spesi, per un tratto in galleria di circa 2 km e mezzo tra Lecco e Calolziocorte per una cifra di 92mila euro al metro. Al conto bisognerà poi aggiungere i disagi dei lavori in corso, che devono ancora ricominciare, oltre che quelli per abbattere alcuni edifici, solo alcuni dei quali al momento vuoti. Il terzo lotto, tutto da progettare, definire e appunto finanziare, dovrebbe essere meno impegnativo ed oneroso, ma sarà determinante per avvicinare Lecco a Bergamo e all’aeroporto di Orio. D.D.S.