Computer
Computer

Casatenovo (Lecco), 13 luglio 2020 - Il municipio di Casatenovo come una succursale di un ateneo universitario o di un istituto scolastico, per consentire a tutti gli studenti di svolgere iscrizioni, test, esami e lezioni online in caso di necessità. Lo propongono i consiglieri del gruppo di minoranza “Più Casatenovo” Marco Pellegrini, Barbara Beretta, Marcello Paleari e Lorenzo Citterio, a partire già dalle prove di ammissione ai corsi di laurea a numero chiuso in programma in questi mesi che si svolgeranno solo via web per continuare a fronteggiare lo stato di emergenza sanitaria ancora in corso per la pandemia di coronavirus, nonostante non tutti i candidati dispongano di strumenti, connessioni e spazi adeguati.

«Molti studenti a casa non hanno un locale e collegamenti internet idonei per svolgere i test nelle migliori delle condizioni – spiegano i 4 dai banchi di opposizione -. Per questo chiediamo che in municipio venga allestita una sala apposita per quanti presto dovranno svolgere i test online per iscriversi all’università e più in generale per coloro che dovranno svolgere esami, verifiche e attività didattica in teleconferenza o fronteggiare altre necessità legate al proprio percorso di studi". Sarebbero sufficienti dei computer con webcam, microfoni o casse e cuffie, una connessione stabile ad alta velocità, qualche scrivania e magari una stampante con scanner per riprodurre documenti. Il tempo però stringe, le scadenze si avvicinano: "E’ un’istanza urgente – sollecitano gli esponenti di “Più Casatenovo” -. Se siamo tutti d’accordo bisogna fare in fretta e dare subito seguito all’iniziativa".