Covid, i contagi del 16 aprile in Lombardia
Covid, i contagi del 16 aprile in Lombardia

L'indice Rt medio nazionale si è attestato a 0,85, abbassandosi rispetto allo 0,92 dei giorni scorsi, e i dati regionali iniziano ad essere incoraggianti tanto che Attilio Fontana, presidente di Regione Lombardia, apre all'ipotesi di aperture graduali. Dopo la riunione della cabina di regia che si è tenuta nel primo pomeriggio di oggi, sono diverse le regioni che vanno verso un nuovo cambio di colore. Sono 15.943 i positivi al test del coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 16.974. Sono invece 429 le vittime in un giorno (ieri 380). Sono 327.704 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri i test erano stati 319.633. Il tasso di positività è del 4,8%, ieri era stato del 5,3%, quindi in calo dello 0,5%.

I contagi in Italia 
La situazione in Lombardia
Le regioni
Il virus nel mondo 
Le riaperture
 




I contagi in Italia / PDF

La situazione in Lombardia

Covid, contagi del 16 aprile in Lombardia

In Lombardia i tamponi effettuati sono 47.103 (di cui 30.057 molecolari e 17.046 antigenici) totale complessivo: 8.872.725. I nuovi casi positivi: 2.431 (di cui 131 "debolmente positivi" Il numero di guariti/dimessi totale complessivo è di 677.650 (+2.867), di cui 4.913 dimessi e 672.737 guariti. In terapia intensiva: 728 (-11). I ricoverati non in terapia intensiva: 5.131 (-256). Il totale complessivo dei decessi è di 32.146 (+87). I nuovi casi per provincia: Milano 791 di cui 302 a Milano città; Bergamo: 210; Brescia: 300; Como: 144; Cremona: 67; Lecco: 94; Lodi: 38; Mantova: 133; Monza e Brianza: 289; Pavia: 131; Sondrio: 52; Varese: 105.

Le regioni

Abruzzo

Sono complessivamente 68948 i casi positivi al Sars-cov2 registrati in Abruzzo dall'inizio dell'emergenza. Rispetto a ieri si registrano 210 nuovi casi (di età compresa tra 2 e 84 anni). (Il totale risulta inferiore in quanto sono stati sottratti 3 casi comunicati nei giorni scorsi e risultati duplicati o in carico ad altra Regione) I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 44, di cui 14 in provincia dell'Aquila, 10 in provincia di Pescara, 14 in provincia di Teramo e 6 in provincia di Chieti. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 17 nuovi casi e sale a 2315 (di età compresa tra 56 e 99 anni, 1 in provincia di Chieti, 3 in provincia di Pescara, 10 in provincia di Teramo e 3 in provincia dell'Aquila). Dei casi odierni, 9 sono riferiti a decessi avvenuti nei giorni scorsi e comunicati solo oggi dalle Asl.

Alto Adige

In Alto Adige sono 84 i nuovi casi di Covid-19 emersi nella giornata di ieri su 9.237 tamponi processati. Nessun decesso nelle ultime 24 ore per un dato complessivo di 1.155 vittime provocate dal coronavirus da inizio pandemia. Le nuove positività sono 45 su 825 tamponi molecolari esaminati e 39 su 8.412 test antigenici effettuati. Su 208.302 persone sottoposte a tampone molecolare, 46.443 sono risultate positive. Le persone positive al test antigenico sono 25.121. Stabili, anche se con qualche numero in ascesa, i ricoveri: 63 sono i pazienti Covid che si trovano nei normali reparti ospedalieri e 17 quelli in terapia intensiva. I pazienti Covid ricoverati nelle strutture private convenzionate sono 52 e 20 quelli in isolamento nelle strutture appositamente allestite per l'emergenza.

Basilicata

Nessun nuovo decesso nelle ultime 24 ore in Basilicata, dove si segnalano però altri 181 nuovi casi positivi al Sars-cov2 a fronte di 1763 tamponi molecolari processati. Lo fa sapere la task force regionale. Registrate anche 74 guarigioni. Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 5.395 di cui 5.209 in isolamento domiciliare. Sono 15.428 le persone residenti in Basilicata guarite dall'inizio dell'emergenza sanitaria. Sale infine il numero delle persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane pari a 186, di cui 15 in terapia intensiva.

Calabria

Sono 433 in più, rispetto a ieri, le persone risultate positive al coronavirus in Calabria su 3.409 tamponi eseguiti. In Calabria finora sono stati sottoposti a test 672.656 soggetti per un totale di 719.375 tamponi eseguiti. Le persone risultate positive sono 54.017, quelle negative 618.639. Lo rende noto la Regione nel bollettino quotidiano dei dati relativi al Covid: dall'inizio dell'emergenza i decessi sono 926 (+5 rispetto a ieri), i ricoveri sono 519 (-3 rispetto a ieri), dei quali 45 in terapia intensiva, i guariti sono 39.567 (+239 rispetto a ieri). I casi confermati oggi sono così suddivisi: Cosenza 170, Catanzaro 58, Crotone 47, Vibo Valentia 12, Reggio Calabria 146. Gli attualmente positivi sono 13.524.

Campania

In Campania, nelle ultime 24 ore, si sono registrati 1.994 positivi al coronavirus, 1.520 guariti e 31
decessi, di cui 18 nelle ultime 48 ore e 13 avvenuti in precedenza ma registrati ieri. Gli asintomatici sono 1.246 e i sintomatici 748, riferiti ai soli positivi al tampone molecolare. A comunicarlo l'Unità di crisi regionale. Il totale delle  guarigioni è di 268.594, mentre i decessi complessivi 5.922. I tamponi processati ieri sono 19.495, dei quali 5.546 antigenici. Il report posti letto su base regionale riporta 656 posti letto di terapia intensiva disponibili, di cui 131 occupati mentre i posti letto di degenza disponibili, tra posti letto Covid e offerta privata 3.160, di cui 1.507 occupati.

Emilia Romagna

Dall'inizio dell'epidemia da coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 356.159 casi di positività, 1.275 in più rispetto a ieri, su un totale di 24.710 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 5,1%. Si registrano 42 nuovi decessi.

Friuli Venezia Giulia

Dall'inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 102.747 persone con la seguente suddivisione territoriale: 19.790 a Trieste, 49.355 a Udine, 19.973 a Pordenone, 12.491 a Gorizia e 1.138 da fuori regione. Nel dettaglio dei dati odierni sul Covid-19 in Friuli Venezia Giulia, nel settore delle residenze per anziani non sono stati rilevati casi di positività tra le persone ospitate nelle strutture regionali, cosi' come non vi sono contagi tra gli operatori sanitari all'interno delle stesse strutture. Sul fronte del Sistema sanitario regionale da registrare nell'Azienda sanitaria universitaria giuliano isontina la positività al coronavirus di un infermiere; nell'Azienda sanitaria universitaria Friuli centrale di un operatore sociosanitario.

Lazio

"Oggi su oltre 17mila tamponi nel Lazio (+1.232) e oltre 20mila antigenici per un totale di oltre 37mila test, si registrano 1.474 casi positivi (+144), 39 i decessi (-7) e +1.053 i guariti. Aumentano i casi, mentre diminuiscono i decessi, le terapie intensive e i ricoveri. Il rapporto tra positivi e tamponi è all'8%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale è al 3%. I casi a Roma città sono a quota 700". Lo riferisce l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato.

Liguria

In Liguria sono stati registrati 323 nuovi casi di coronavirus ed altri 7 decessi. Lo ha reso noto la Regione Liguria, sottolineando che nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 4.313 tamponi molecolari e 2.815 tamponi antigenici rapidi. Le vittime avevano un'età compresa tra i 58 e i 91 anni. Al momento in tutto il territorio ligure sono 678 i pazienti Covid ricoverati in ospedale, 22 meno di ieri, di cui 83 in terapia intensiva. Sono 7.109, invece, le persone attualmente positive, 151 più di ieri, e 6.292 quelle sottoposte a sorveglianza attiva.

Marche

Anche oggi nelle Marche si sono riscontrati 326 nuovi contagi a causa del Covid-19, con più o meno lo stesso numero di test molecolari effettuati (ieri erano 1.768). Il servizio Sanità della Regione comunica dunque che nelle ultime 24 ore sono stati testati 4.853 tamponi: 2.719 nel percorso nuove diagnosi (1.758 molecolari e 961 nello screening con percorso antigenico) e 2.134 nel percorso guariti. Dei 326 casi di oggi 70 sono stati rilevati in provincia di Macerata dove i positivi da inizio emergenza salgono a 19.316, 77 ad Ancona (31.247), 91 a Pesaro Urbino (20.496), 26 a Fermo (9.427), 47 ad Ascoli Piceno (9.751) e 15 fuori regione (3.645).

Molise

Dato in aggiornamento

Piemonte

L'Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 1.200 nuovi casi di persone risultate positive al Sars-cov2 (di cui 93 dopo test antigenico), pari al 4,5% dei 26.544 tamponi eseguiti, di cui 15.665 antigenici. Dei 1.200 nuovi casi, gli asintomatici sono 495 (41,3%). I casi 170 di screening, 683 contatti di caso, 347 con indagine in corso, 11 in rsa e strutture socio-assistenziali, 87 in ambito scolastico e 1.102 tra la popolazione generale. Il totale dei casi positivi diventa quindi 336.200, di cui 27.067 Alessandria, 16.343 Asti, 10.312 Biella, 48.077 Cuneo, 26.002 Novara, 180.044 Torino, 12.555 Vercelli, 11.947 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.416 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.437 sono in fase di elaborazione  e attribuzione territoriale. I ricoverati in terapia intensiva sono 292 (- 19 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 3.193 (- 119 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 19.887. I tamponi diagnostici finora processati sono 4.100.258 (+ 26.544 rispetto a ieri), di cui 1.434.234 risultati negativi. Sono 38 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall'Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 1 verificatosi oggi. I pazienti guariti sono complessivamente 301.929(+ 2.131 rispetto a ieri), 24.334 Alessandria, 14.615 Asti, 9.234 Biella, 42.592 Cuneo, 23.497 Novara, 161.694 Torino, 11.354 Vercelli, 11.117 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.302 extraregione e 2.190 in fase di definizione.

Puglia

Oggi in Puglia, su 13.399 test per  l'infezione da coronavirus, sono stati registrati 1.537 casi positivi: 562 in provincia di Bari, 97 in provincia di Brindisi, 119 nella provincia BAT, 266 in provincia di Foggia, 161 in provincia di Lecce, 328 in provincia di Taranto, un caso di residente fuori regione, 3 casi di provincia di residenza non nota. Sono stati inoltre registrati 50 decessi: 22 in provincia di Bari, 5 in provincia BAT, 10 in provincia di Foggia, 7 in provincia di Lecce, 6 in provincia di Taranto. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 2.061.325 test, 160.424 sono i pazienti guariti e 51.594 sono i casi attualmente positivi.

Toscana

Sono 1.239 i contagi da coronavirus in Toscana oggi, 16 aprile, secondo i dati del bollettino della regione anticipato dal governatore Eugenio Giani. "I nuovi casi registrati in Toscana sono 1.239 su 24.749 test di cui 13.852 tamponi molecolari e 10.897 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 5,01% (14,0% sulle prime diagnosi)".

Trentino

Sono 4 i decessi per Covid in Trentino: 3 uomini e 1 donna, di età compresa fra i 74 e gli 86 anni. Lo certifica l'Azienda provinciale per i servizi sanitari nel suo bollettino quotidiano. Continua la flessione del numero dei ricoverati in ospedale che scendono a 152, di cui 33 in rianimazione, grazie anche al numero delle dimissioni che doppia i nuovi ricoveri (11 contro 6). I 1.070 tamponi molecolari eseguiti hanno permesso di individuare 23 nuovi casi positivi, mentre sono 40 quelli individuati da 896 test rapidi notificati all'Azienda sanitaria. Tra i nuovi positivi ci sono 10 bambini o ragazzi: 1 ha meno di 2 anni, 4 tra 6-10 anni, 3 tra 11-13 anni e 2 tra 14-19 anni. Nelle fasce più mature troviamo 8 contagi nuovi tra i 60 ed i 69 anni, 5 tra 70-79 anni e 5 di 80 e più anni.

Sardegna 

Sono 348 i nuovi casi di coronavirus in Sardegna, 5 i decessi, 4.357 i test in più eseguiti nelle ultime 24 ore. Risalgono i ricoveri, 359 oggi (+9), anche in terapia intensiva, 57 (+3). Le persone in isolamento domiciliare sono 17.325, quelle in più guarite sono 244. Dei 50.872 casi positivi complessivamente accertati, 13.128 (+156) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 7.733 (+38) nel Sud Sardegna, 4.383 (+24) a Oristano, 10.066 (+55) a Nuoro, 15.562 (+75) a Sassari.

Sicilia

Dato in aggiornamento

Umbria

Sono stati 133 i nuovi casi di covid-19 registrati in Umbria nell'ultimo giorno a fronte di 200 guariti e altri cinque morti, secondo quanto emerge dai dati sul sito della Regione. Gli attualmente positivi sono ora 3.575, 72 in meno del giorno precedente. Sono stati analizzati 2.473 tamponi e 3.814 test antigenici. Il tasso di positività è del 2,1 per cento sul totale (ieri era 1,67) e del 5,3 sui soli molecolari (ieri 4,3). I ricoverati negli ospedali sono ora 292, uno in meno, 34 dei quali, meno uno, nelle terapie intensive.

Valle d'Aosta

Nessun decesso e 30 nuovi casi positivi che portano il totale di pazienti affetti da Covid-19 in Valle d'Aosta da inizio epidemia a 10.299. I positivi attuali sono 1.046, - 44 rispetto a ieri, di cui 62 ricoverati in ospedale, 14 in terapia intensiva, e 970 in isolamento domiciliare. I dati sono contenuti nel bollettino di aggiornamento sanitario della Regione. I guariti sono oggi 8816, + 76 rispetto a ieri, i tamponi fino ad ora effettuati 106.220, + 404, di cui 20.158 processati con test antigienico rapido. I decessi di persone risultate positive al Sars-cov2 da inizio emergenza in Valle d'Aosta sono 437.

Veneto

Sono 906 i nuovi positivi al coronavirus trovati in Veneto a fronte di 35 mila tamponi effettuati nelle ultime 24 ore, un'incidenza del 2,5%. Quasi 400 mila i positivi trovati dal 21 febbraio 2020 a oggi, 399.749 per la precisione. Continua il calo dei positivi in isolamento (27mila) e dei ricoveri (1.879, 80 in meno rispetto a ieri). Sono 23 i decessi conteggiati nelle ultime 24 ore.

Il virus nel mondo 

La cancelliera tedesca, Angela Merkel, ha difeso l'applicazione di nuove restrizioni in una Germania ancora "saldamente attanagliata" dalla pandemia da Covid. "La situazione è seria, molto seria", ha avvertito la leader del Cdu, che ha chiesto di ascoltare i continui "appelli" degli operatori sanitari sull'emergenza in corso. "Il virus non ascolta le mezze misure. Capisce solo una lingua: la forza", ha sottolineato il cancelliere, aggiungendo che il coronavirus "non negozia" e che "ogni forma di esitazione è inutile". La Germania ha registrato nelle ultime 24 ore 25.831 nuovi casi di coronavirus e 247 morti. In Cina continentale ieri è stato segnalato un nuovo caso di Covid-19 trasmesso a livello locale nella provincia dello Yunnan. Lo ha reso noto oggi la Commissione Sanitaria Nazionale nel consueto bollettino quotidiano. Quest'ultima ha inoltre precisato di aver ricevuto segnalazione di dieci nuovi casi importati nel continente. Di questi, tre rispettivamente si trovano a Shanghai e Shandong, due nel Guangdong, uno nel Fujian e uno nello Shaanxi. Non sono emersi casi sospetti non si sono verificati ulteriori decessi correlati alla malattia. Una nuova ondata di contagi sta colpendo la Papua Nuova Guinea e desta la preoccupazione dell'Organizzazione Mondiale della Sanità. "L'aumento dei casi è molto forte e temiamo per lo sviluppo di un'epidemia, in scala, molto grande"ha affermato il direttore Tedros Adhanom Ghebreyesus. Le autorità sanitarie del Kirghizistan, invece, hanno iniziato a promuovere l'uso della radice dell'aconito, una pianta estremamente tossica per l'uomo, come rimedio contro il coronavirus.

Le riaperture

Riaperture graduali. Questa è l'intenzione del governatore di Regione Lombardia, così come del Governo centrale italiano. Bar, ristoranti, cinema, teatri: i prossimi saranno giorni importanti per diverse riaperture. L'attenzione è però tutta puntata sui dati: il numero di nuovi positivi, di decessi e di ricoveri, ma anche quello dei guariti, è determinante per capire cosa potrà succedere sin dai prossimi giorni. 

Scopri quando potrai vaccinarti