Fabio Pecchia, allenatore della Cremonese
Fabio Pecchia, allenatore della Cremonese

Cremona, 13 febbraio 2021 - La Cremonese parte a razzo, ma non riesce a tenere il vantaggio con un Lecce concreto e sempre insidioso in avanti. Uno sfortunato autogol di Castagnetti e la rete di Rodriguez in avvio di ripresa regalano così i tre punti ai giallorossi, lasciando per la seconda volta consecutiva a mani vuote i grigiorossi. Ben decisa a fare risultato, la squadra di Pecchia parte a spron battuto e dopo un tiro iniziale di Baez al 3’, sblocca già il risultato al 7’, con una triangolazione Baez-Ciofani-Gaetano, con quest’ultimo pronto a scagliare la conclusione che non lascia scampo a Gabriel. La formazione allenata dal bresciano Corini cerca di reagire, ma i grigiorossi sono attenti e controllano con ordine la situazione. Dopo uno spunto dell’ex Coda rimasto senza esito, l’opportunità più interessante per gli ospiti giunge al 27’, ma lo stacco di testa di Bjorkengren termina di poco a lato. Al 30', però, giunge il pareggio degli ospiti. Rodriguez cerca la conclusione e la deviazione di Castagnetti trafigge Carnesecchi. Passata la delusione per lo sfortunato episodio, la Cremonese cerca di reagire e chiude il primo tempo in avanti. Ci provano Baez, due volte, e Coccolo, di testa, ma il risultato rimane immutato sino all’intervallo.

La ripresa si apre con un botta e risposta senza esito tra Bjorkengren e Ciofani, ma al 9’ si infrange l’equilibrio. Sono i salentini ad allungare, grazie a una sventola di Bjorkengren ribattuta da Carnesecchi sulla quale si proietta Rodriguez che anticipa tutti e porta in vantaggio il Lecce. Mister Pecchia cerca di reagire immediatamente e inserisce Celar e Strizzolo, ma il 2-1 carica la formazione di Corini che non arretra il raggio della sua azione. Nel breve spazio di pochi minuti tentano la conclusione Ravanelli, Coda e Henderson, ma l’opportunità più nitida giunge al 19’ a Bjorkengren, che prima costringe Carnesecchi a una provvidenziale respinta e poi, sulla ribattuta, manda malamente sul fondo. Scampato il pericolo, i grigiorossi cercano di affacciarsi nuovamente in avanti, ma la difesa ospite è molto attenta e la squadra di casa, pur inseguendo con generosità il pareggio, non riesce a rendersi veramente insidiosa. Al 41’, però, Celar riesce a battere a rete in bello stile, ma Gabriel è attento e non si lascia sorprendere. Il risultato rimane aperto sino in fondo, ma al 2’ di recupero Ravanelli incappa nella seconda ammonizione e lascia in dieci i padroni di casa che nei restanti minuti di gioco provano a raddrizzare la situazione senza però riuscire a evitare la seconda sconfitta consecutiva.

Cremonese-Lecce 1-2 (1-1)

Cremonese (4-2-3-1): Carnesecchi 6,5; Zortea 6, Ravanelli 6, Coccolo 6,5, Valeri 6,5 (33’ st Buonaiuto 6); Gustafson 6 (33’ st Pinato 6), Castagnetti 6; Valzania 6 (11’ st Celar 6), Gaetano 6, Baez 6,5 (20’ st Colombo 6); Ciofani 6 (11’ st Strizzolo 6). All: Fabio Pecchia 6.
Lecce (4-3-1-2): Gabriel 6,5; Maggio 6, Lucioni 6, Meccariello 6,5, Gallo 6,5; Majer 6 (33’ st Pisacane 6), Hjulmand, Bjorkengren 7 (45’ st Maselli sv); Henderson 6,5 (33’ st Nikolov 6); Rodriguez 6,5 (23’ st Pettinari 6), Coda 6 (45’ st Yalcin sv). All: Eugenio Corini 6,5.
Arbitro: Marco Guida di Torre Annunziata 6.
Reti: 7’ pt Gaetano; 30’ pt aut. Castagnetti; 9’ st Rodriguez.
Note: ammoniti: Ravanelli; Lucioni; Hjulmand; Nikolov – espulso: 47’ st Ravanelli.