Polizia
Polizia

 

"Buongiorno signore, guardate che il vostro biglietto porta un’altra destinazione: è da cambiare". E mentre una delle due donne va a cambiare il ticket, l’autobus in questione parte e fa scatenare l’ira della donna rimasta a terra. Rabbia così profonda che la signora perde le staffe, insulta il controllore, un giovane di Crema da poco assunto alle Autoguidovie con questo compito e poi lo prende a calci. Erano le 19.30 di martedì presso la stazione di San Donato, quando due donne si presentano per salire sul pullman ma con un titolo che porta una destinazione diversa. Il pullman parte prima che le due donne possano acquistare il biglietto esatto e una delle due prima ingiuria il responsabile del fatto, poi lo prende a calci e infine lo bersaglia di sputi.

"A quel punto - racconta il controllore - ho chiamato il 112 che mi ha chiesto di intrattenere le signore fino al loro arrivo. Ma le due donne, stavolta con il biglietto esatto, sono salite sul pullman, senza però obliterale il titolo di viaggio, per farmi un dispetto". A quel punto è arrivata la polizia e la donna, fatta scendere dal pullman anziché calmarsi, ha rincarato la dose, infuriata per aver perso anche il secondo trasporto e minacciando il controllore di "picchiarlo così forte da farlo rimanere a terra". Il malcapitato si è recato in pronto soccorso e ha avuto una prognosi di cinque giorni. Esporrà denuncia.