Quotidiano Nazionale logo
9 mar 2022

I mobilifici della Brianza rischiano il tracollo: perso il 25% dell’export

Non c’è solo il tavolo del Cremlino, ormai famoso in tutto il mondo, solo nel 2021 Cantù ha venduto arredi per 23 milioni

I mobilifici della Brianza rischiano di dover rinunciare al 25% del loro export
I mobilifici della Brianza rischiano di dover rinunciare al 25% del loro export
I mobilifici della Brianza rischiano di dover rinunciare al 25% del loro export

L’Italia è finita nella lista dei “Paesi ostili“ di Putin e a Cantù, la capitale italiana e probabilmente Europea del Mobile in tanti hanno perso il sorriso. Nei primi nove mesi 2021 ne sono stati esportati per 22,8 milioni di euro, pari al 24,4% del totale venduto all’estero. Seguono i macchinari e le apparecchiature con 22,1 milioni (il 23,7% del totale) e i prodotti chimici (12,9 milioni, 13,8%). Al quarto posto ci sono i prodotti in metallo (6,5 milioni: 7%) e al quinto gli autoveicoli (4,3 milioni: 4,6%). Il dato era già in calo rispetto ai primi nove mesi del 2019, quando le esportazioni dei mobili avevano supero i 25 milioni di euro, con una perdita del 10%. Colpa del Covid, ma anche degli effetti delle sanzioni che da anni rendono più difficile il commercio tra i due Stati. L’ultima tegola piovuta prima della guerra era stato il blocco delle esportazioni di legno dalla Russia, entrata in vigore a partire dal 1 gennaio 2022 verso i Paesi dell’UE. Già dal 2020 c’erano difficoltà a reperire legno sul mercato mondiale e nel marzo 2021 il prezzo era salito globalmente di oltre il 127%. Un colpo durissimo per oltre 307.500 lavoratori di oltre 71.500 aziende nel nostro Paese. L’Italia importa infatti circa l’80% del legno che poi lavora e vende in tutto il mondo. Nel 2019 le imprese italiane hanno importato dalla Russia oltre 36 milioni nel 2019 e altri 27 milioni di euro nel 2020. La quota comprende legno, prodotti in legno e sugheri, esclusi i mobili finiti. Quei legnami pregiati una volta arrivati in Italia venivano lavorati e ritornavano in Russia sotto forma di mobili italiani di pregio. Ad esempio il grande tavolo del Cremlino, diventato suo malgrado protagonista della fallita trattativa con Putin dei leader europei prima dello scoppio della ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?