Quotidiano Nazionale logo
21 set 2021

Casinò di Campione: posto per 185. Dopo i licenziamenti si riassume

L’amministratore unico sta lavorando con i sindacati alla nuova pianta organica I primi colloqui entro fine mese

Dopo tre anni finalmente al Casinò Campione d’Italia si parla di riassunzioni
Casino di Campione

Campione d'Italia (Como) -  Proseguono senza sosta i preparativi per cercare di riaprire il Casinò entro la fine dell’anno, con gli incontri ai sindacati. L’amministratore unico del Casinò Campione d’Italia, Marco Ambrosini, è al lavoro da settimana a definire la pianta organica che nei prossimi giorni dovrà essere consegnata al Tribunale di Como. il numero di partenza è quello dei dipendenti della casa da gioco: 174 persone che dovranno essere assunte entro la fine di ottobre, per potersi mettere al lavoro e cercare di riaprire entro la fine dell’anno, sfruttando il periodo delle festività natalizie. Meno della metà dei 490 dipidenti che garantivano il funzionamento della macchina fino a tre anni fa, quando il casinò fu dichiarato fallito.

Continuano le trattative serrate con i sindacati che dovranno dare il via libera al nuovo piano. Entro la settimana è attesa anche la nomina, o almeno indicazioni ufficiali, in merito al nuovo consiglio di amministrazione della casa da gioco, per il quale era stato indetto un bando a fine agosto. Il piano industriale prevede 16 persone nell’area amministrativa, 8 alla sicurezza, 5 ai servizi generali e segreteria, 3 al sistema informatico, 3 alla direzione giochi, 16 al customer care e accoglienza, 99 ai giochi e 35 alle casse slot. In alcuni ruoli è prevista l’assunzione di più lavoratori che si alterneranno in base a contratti part-time e così alla fine il numero degli occupati potrebbe lievitare a 185.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?