Livieri non è riuscito ad anticipare Maistrello in occasione dello spunto dell'1-0
Livieri non è riuscito ad anticipare Maistrello in occasione dello spunto dell'1-0

Salò (Brescia), 5 febbraio 2019 - La Feralpisalò non riesce a raggiungere lo storico traguardo dei quarti di Coppa Italia. Sarà un Vicenza, apparso motivato e compatto, a proseguire il suo cammino nella competizione tricolore grazie al 3-1 conquistato con grande volontà al "Turina". I due allenatori fanno un ampio ricorso alle cosiddette seconde linee. L'ex Serena alterna le forze a sua disposizione (lasciando in panchina Guerra e Martin), mentre Mister Toscano presenta un centrocampo molto giovane. I gardesani cercano di pungere per primi con Ferretti e Vita, ma la difesa biancorossa si chiude con attenzione. Sul fronte opposto Maistrello è il terminale offensivo degli spunti di Curcio e Tronco che chiamano al lavoro l'inedita difesa locale nella quale fa il suo esordio dal 1' il nuovo arrivato Giani.

Dopo un'uscita spericolata di Albertazzi che di testa anticipa Ferretti al di fuori della propria area, intorno al quarto d'ora i biancorossi costruiscono un paio di affondi sulla fascia sinistra, ma prima Tronco conclude alto e poi Giani rintuzza l'affondo degli ospiti in angolo. Al 26' giunge il primo, verso sussulto con una calibrata punizione di Ferretti che viene smanacciata non senza fatica da Albertazzi. Solo 2' più tardi, sulla replica immediata, il Vicenza sblocca il risultato. Anche in questo caso l'azione parte da un calcio di punizione, con Curcio che pennella un invitante assist al centro dell'area dove Maistrello batte Livieri che accenna soltanto l'uscita. Al 32' il provvidenziale intervento di Stevanin impedisce la conclusione di Ambro da posizione centrale, mentre al 39' uno sputno di Vita si conclude con un assist verso il centro dell'area biancorossa che non viene però raccolto da nessun compagno.

Prima dell'intervallo tenta la girata a rete ancora Maistrello, ma il punteggio rimane immutato. In avvio di ripresa Mister Toscano cerca subito di consolidare la sua squadra ed inserisce elementi di peso ed esperienza come Guidetti, Maiorino e Legati (che prende il posto dell'acciaccato Dametto). Dopo soli 8', però, i piani di rimonta dei padroni di casa subiscono un duro colpo con un veloce contropiede vicentino che porge la sfera a Maistrello per il raddoppio che sembra chiudere anzitempo le sorti della contesa. A questo punto Domenico Toscano gioca il tutto per tutto ed inserisce Caracciolo e Pesce e la Feralpisalò impiega solo 10' a riaprire la contesa. Mattia Marchi inventa un assist filtrante per Vita che trafigge Albertazzi. I gardesani "vedono" la rimonta, ma dopo 3' Tronco si invola e pennella un cross per Curcio che di testa batte Livieri per il nuovo doppio vantaggio biancorosso che smorza gli entusiasmi dei locali. La compagine verdeblù prova generosamente sino al termine ad accorciare le distanze, ma il Vicenza serra le fila e conduce in porto la preziosa vittoria che vale l'approdo ai quarti di finale di Coppa Italia.

FERALPISALÒ-VICENZA 1-3 (0-1)

Feralpisalò (4-3-2-1): Livieri 6; Dametto 6 (1’ st Legati 6), Magnino 6, Giani 6, Paolo Marchi 6; Ambro 6 (1’ st Guidetti 6), Miceli 6 (13’ st Pesce 6), Hergheligiu 6 (13’ st Caracciolo 6.5); Vita 6.5, Ferretti 6 (1’ st Maiorino 6.5); Mattia Marchi 6.5. A disposizione: De Lucia; Mordini; Scarsella; Contessa; Piazza; Canini; Arrighi. All: Domenico Toscano 6.
Vicenza (4-3-2-1): Albertazzi 6.5; Bonetto 6, Pasini 6.5, Bizzotto 6.5, Stevanin 7; Bovo 6 (33’ st Davide Bianchi sv), Pontisso 6.5 (20’ st Nicolò Bianchi 6), Zonta 6.5 (13’ st Zarpellon 6); Tronco 6.5 (33’ st Gashi sv); Curcio 6.5; Maistrello 7. A disposizione: Pizzignacco; Giacomelli; Guerra; Arma; Cinelli; Martin. All: Michele Serena 6.5.
Arbitro: Giampiero Miele di Nola 6.
Reti: 27’ pt e 9’ st Maistrello; 19’ st Vita; 22’ st Curcio
Note: ammoniti: Bizzotto; Curcio; Legati; Bonetto – angoli: 5-4 per la Feralpisalò - recupero: 0 e 4’.