E’ morto Carlo Mazzone: aveva 86 anni. Mitica la corsa sotto la curva dell’Atalanta dopo il pareggio del suo Brescia

Ha il record di panchine in serie A: 792. Ha allenato 12 squadre

Brescia, 19 agosto 2023 – Addio a Carlo Mazzone. A 86 anni (compiuti il 18 marzo scorso) è morto ad Ascoli uno degli allenatori più iconici e amati trasversalmente. Da qualche anno si era ritirato a vita privata, circondato dall’affetto della moglie Maria Pia, dei figli e tanti nipoti e pronipoti.

Approfondisci:

Carletto Mazzone fa 80 anni: "Totti mi fece sentire papà, Baggio uomo straordinario"

Carletto Mazzone fa 80 anni: "Totti mi fece sentire papà, Baggio uomo straordinario"

Proprio alla guida dell’Ascoli nei primi anni Settanta aveva iniziato a scrivere le pagine più importanti della sua carriera da tecnico, portando il Picchio marchigiano prima in B e poi in A.

Dopo aver guidato la Fiorentina e il Catanzaro tornò all’Ascoli tenendola nel massimo campionato per cinque anni compreso uno storico sesto posto nel 1981-82.

Ha portato in A anche il Lecce per poi diventare il mago delle salvezze, togliendosi anche lo sfizio di guidare la sua Roma (era nativo del quartiere di Trastevere), club per il quale non ha mai nascosto di essere tifoso. Cagliari, Napoli, Bologna (in due occasioni), Perugia e Livorno altre sue tappe .

Addio a Carlo Mazzone, morto a 86 anni
Addio a Carlo Mazzone, morto a 86 anni

Senza ovviamente dimenticare gli epici tre campionati a Brescia (dal 2000 al 2003) dove rilanciò campioni del calibro di Baggio, Guardiola e Pirlo. Fu proprio Carlo Mazzone il primo a cambiare ruolo a colui che sarebbe diventato il Maestro: da trequartista a playmaker davanti alla difesa.

Nel mito la sua corsa, una ventina di anni orsono, sotto la curva dell'Atalanta quando guidava il Brescia al termine di un combattutissimo 3-3.

Approfondisci:

Mazzone vent'anni dopo: "Mò ve spiego quella corsa"

Mazzone vent'anni dopo: "Mò ve spiego quella corsa"