Una bicicletta
Una bicicletta

Villa Carcina (Brescia), 9 luglio 2018 - Da pochi mesi aveva vinto il concorso che lo qualificava ad agente di Polizia Locale e piano a piano stava conoscendo la popolazione della Valle Trompia e del centro affacciato lungo la strada che conduce al passo del Maniva. Per lui, ex ciclista professionista con un passato ricco di soddisfazioni sportive, laureato in Economia e commercio, non vi sarà però il tempo per affermarsi nel lavoro: dato che un terribile incidente stradale avvenuto vicino a dove risiedeva ne ha spezzato la vita. A non indossare più l’uniforme di cui andava tanto fiero sarà Carlo Ferrari, 32 anni, originario di Verona.

L'uomo, che era residente nel capoluogo scaligero, non ha fatto ritorno a casa dopo essere uscito a fare un giro in bicicletta questo sabato. Così i famigliari hanno presentato denuncia di scomparsa ai Carabinieri. Lo sportivo è finito in un fossato ed è stato recuperato in serata dai Vigili del Fuoco, in un fossato sulla strada per Montecchio, zona collinare sopra Verona. Inutili i tentativi di soccorso del personale del Suem 118: era già morto da diverso tempo. Sul posto c’erano cinque operatori del Nucleo Infortunistica della Polizia Municipale di Verona. È stato avvisato il pubblico ministero Elvira Vitulli che ha disposto l’autopsia sul corpo dell’agente di Polizia Locale. La sua biciletta è stata posta sotto sequestro. A avvisare i soccorsi della presenza del ragazzo nel fossato è stato uno straniero ospite in una struttura di accoglienza.