Quotidiano Nazionale logo
30 apr 2022

Serie B, Brescia sconfitto dal Cittadella: adesso servono i playoff

Il ko cancella definitivamente i sogni di promozione diretta delle Rondinelle

luca marinoni
Sport
delusione brescia fine gara Andrea Cistana,Brescia - Spal serie b, Brescia 25 aprile 2022.Ph Fotolive Giuseppe Zanardelli
La delusione di Andrea Cistana

Il Brescia cade in casa del Cittadella, che si conferma un’autentica bestia nera delle Rondinelle, e, quando manca una sola giornata al termine, si trova in quinta posizione, ormai estromesso dai giochi per la promozione diretta e costretto ad inseguire una quarta posizione che consentirebbe alla squadra di Corini di entrare in gioco nei playoff dalle semifinali, saltando il primo turno. Al “Tombolato” la gara che avrebbe dovuto segnare il pieno riscatto della formazione biancazzurra ed un suo deciso rilancio nella volata verso la serie A si è invece trasformata in una brutta battuta d’arresto che, quando al termine della stagione manca solo il match interno con la Reggina, mette in salita il percorso di capitan Bisoli e compagni. L’incontro iniziato con notevole entusiasmo e con il sostegno dei numerosi tifosi giunti appositamente da Brescia si è mestamente concluso con la delusione per la sconfitta e la contestazione dei sostenitori ospiti che invitano (in modo eufemistico) i loro giocatori a dare di più.

Nel primo tempo il Brescia cerca di assumere le redini del gioco, ma i patavini rispondono colpo su colpo e la sfida mostra ripetuti capovolgimenti di fronte con buone occasioni su un fronte e sull’altro. La prima frazione si chiude a reti inviolate e le Rondinelle cercano di affidare alla ripresa la loro voglia di vincere, ma il Cittadella è di diverso avviso e al 17’ sblocca il risultato con una splendida conclusione di Cassandro, che manda la sfera dove Joronen non può arrivare e mostra alla compagine biancazzurra i foschi presagi di una possibile sconfitta. Il Brescia tenta una reazione e mister Corini spinge in avanti i suoi e inserisce in avanti anche Palacio e, nel finale, Bianchi. Tante soluzioni e una generosa pressione, che, però, non portano i frutti desiderati. Il triplice fischio dell’arbitro sancisce infatti il ko di un Brescia che deve affidare tutte le sue fortune al sempre insidioso cammino dei playoff.

Cittadella-Brescia 1-0 (0-0)

Cittadella (4-3-1-2): Maniero 6; Mattioli sv (15’ pt Icardi 6), Visentin 6 (27’ st Del Fabro 6), Frare 6, Cassandro 6,5 (37’ st Varela sv); Vita 6, Branca 6,5, Mastrantonio 6 (1’ st Danzi 6); Antonucci 6,5 (28’ st Laribi 6); Beretta 6, Tavernelli 6,5. A disposizione Kastrati; Manfrin; Mazzocco; Ciriello; Pavan; Thioune. All: Edoardo Gorini 6.
Brescia (4-3-1-2): Joronen 6; Sabelli 6, Cistana 6,5, Adorni 6, Pajac 6 (29’ st Huard 6); Bisoli 6,5, Van de Looi 6 (17’ st Palacio 6), Bertagnoli 6 (27’ st Jagiello 6); Tramoni 6,5 (38’ st Bianchi sv); Moreo 6, Bajic 6 (1’ st Leris 6). A disposizione Andrenacci; Perilli; Mangraviti; Papetti; Karacic; Behrami; Ayè. All: Eugenio Corini 6.
Arbitro: Valerio Marini di Roma 6.
Reti: 17’ st Cassandro
Note: ammoniti Van De Looi; Visentin; Beretta; Del Fabro – angoli: 4-8 – recupero: 2’ e 6’ – spettatori: 2.454.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?