FABRIZIO CARCANO
Atalanta

Atalanta, il gioiellino Niccolò Cambiaghi pronto a tornare a casa

Per la prossima stagione i nerazzurri puntano forte sui giovani: rientreranno dai prestiti anche Carnesecchi e Piccoli

Niccolò Cambiaghi

Niccolò Cambiaghi

Bergamo – Nella prossima Atalanta, a prescindere dalla permanenza (da ieri più vicina) di Gian Piero Gasperini, ci sarà ancora spazio per i giovani, per i millennials. E a quelli già presenti nell’attuale rosa nerazzurra (Scalvini, Ruggeri, Okoli, Soppy, Vorlicky e Hojlund) se ne aggiungeranno altri di ritorno dai prestiti che li hanno formati e lanciati ad alto livello, come il portiere romagnolo Marco Carnesecchi, che verrà richiamato dalla Cremonese. E come il 22enne attaccante monzese Niccolò Cambiaghi, giocatore rivelazione con 6 gol e 2 assist nell’Empoli che si è salvato con tre giornate di anticipo. 

Il ragazzo nato a Monza e cresciuto nella Vimercatese è un prodotto del settore giovanile atalantino dove è entrato a soli 9 anni, partendo dai Pulcini per arrivare 10 anni dopo a vincere due scudetti consecutivi con la Primavera nel 2019 e 2020 giocando anche la Youth League, la Champions giovanile. Era la Primavera dei fenomeni: Kulusevski, Diallo, Okoli, Carnesecchi e Roberto Piccoli suo compagno in questa stagione di prestito all’Empoli.

Dopo due stagioni in prestito in B, alla Reggiana e al Pordenone, il monzese (compie 23 anni a fine dicembre) la scorsa estate aveva avuto una prima occasione con la prima squadra di Gasperini durante il ritiro estivo, in un attacco allora sovraffollato (c’erano ancora Malinovskyi, Miranchuk, Lammers e persino Ilicic) mettendosi comunque in luce nelle prime amichevoli.

Poi la scelta del club nerazzurro di mandarlo un altro anno in prestito, con la possibilità di esordire in serie A nell’Empoli: 27 presenze e tante buone prestazioni con gli azzurri toscani, tanto da essere attenzione anche dal ct Roberto Mancini che lo sta monitorando. 

L’Atalanta con la fine del campionato lo richiamerà a Bergamo, con l’intenzione di tenerlo per fare il quinto o sesto attaccante: a Gasperini piace, se invece dovesse arrivare un altro tecnico toccherebbe a lui decidere, ma il giocatore brianzolo rappresenta un investimento e un valore per la Dea e il suo futuro sarà in maglia nerazzurra.

E insieme a Cambiaghi potrebbe tornare anche Roberto Piccoli: il 22enne centravanti di Sorisole si è rilanciato con 2 gol consecutivi alla Sampdoria e alla Juventus dopo un anno e mezzo costellato di infortuni e frenato da due prestiti poco fortunati al Genoa e al Verona, con quattro allenatori cambiati, prima di accasarsi a Empoli a fine gennaio. Il bomber bergamasco, lanciato 18enne in A da Gasperini nel 2019, potrebbe fare il terzo centravanti dietro a Hojlund e a Zapata.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su