Gli agenti della polizia di Stato
Gli agenti della polizia di Stato

Poteva trasformarsi in una serata movimentata. E in parte lo è stata. A destare preoccupazione l’insolita reazione di un giovane straniero che aveva deciso di vendicarsi alla sua maniera per il furto della sua bici. A notarlo sono stati alcuni passanti. Era armato di una mannaia e una catena. Già questa presenza è stata sufficiente per provocare tensione. Il giovane si aggirava a Loreto, giovedì sera, intorno alle 21.30. Protagonista un nigeriano di 27 anni, regolare sul territorio: con mannaia e catena aveva danneggiato quattro-cinque biciclette che erano infilate tra le rastrelliere, scelte a casaccio. Stava “scaricando” la sua rabbia, come ha raccontato agli agenti, perché gli avevano rubato la sua sotto casa. Un comportamento, quello tenuto dall’extracomunitario, che non giustifica il torto subito. Alcuni passanti si sono spaventati perché lo hanno incrociato mentre camminava in modo alterato. Tra le mani mannaia e catena. Una situazione che ha destato preoccupazione e momenti di tensione. Allarmati, alcuni hanno telefonato al centralino della Polizia spiegando cosa stava succedendo.

«La presenza della mannaia ha destato paura - racconta un residente - quel giovane sembrava davvero arrabbiato. Ad un certo punto ho notato che sbatteva la catena, sa di quelle che si usano per legare le bici, contro delle altre bici. Colpiva con rabbia". In pochi minuti sul posto sono arrivate due Volanti della questura a sirene spiegate. Gli agenti hanno raggiunto il 27enne in piazzale Risorgimento, la piazza principale del quartiere cittadino. In mano aveva ancora la mannaia e la catena da cui non voleva liberarsene. Fermato dalle forze dell’ordine, il nigeriano ha dichiarato di essersi arrabbiato perchè gli era stata rubata la bicicletta. L’aveva lasciata sotto sotto l’abitazione, come aveva fatto altre volte. Gli agenti lo hanno fatto calmare e riportato alla ragione. Sbollita la tensione, a quel punto il 27enne è stato fatto salire sulla Volante e accompagnato in questura, per la sua identificazione. Alla fine per lo straniero è scattata la denuncia per il possesso della mannaia e per il danneggiamento. Anche ieri in piazzale Risorgimento, a Loreto, si parlava dell’episodio. Per il momento nessuno dei proprietari delle biciclette danneggiate si è recato negli uffici della questura per presentare denuncia.