Volo Ryanair in decollo da Orio
Volo Ryanair in decollo da Orio

Orio al Serio (Bergamo), 2 giugno 2020 -  Da marzo a maggio, secondo i calcoli di Assaeroporti, gli aeroporti italiani, bloccati dalla pandemia, hanno perso 45 milioni di passeggeri: 12 milioni a marzo, 16 ad aprile e 17, stando alle prime proiezioni, a maggio. Le prossime settimane saranno decisive per porre le basi della ripartenza di un settore strategico per il nostro Paese. E questa ripartenza passa anche e soprattutto dagli scali lombardi.

Per l’aeroporto “Il Caravaggio” di Orio al Serio, la buona notizia è che Ryanair, compagnia irlandese che è tra le maggiori protagoniste dei collegamenti low cost e rappresenta il principale vettore che opera nello scalo bergamasco, riprenderà a volare da Orio al Serio a partire dal 21 giugno. Questo significherà una svolta per la struttura, che è rimasta ferma durante i mesi del lockdown (anche se è sempre stata operativa per accogliere voli militari e umanitari) e che nei giorni scorsi ha iniziato una lenta ripresa, con l’avvio dei collegamenti della compagnia WizzAir con destinazione Sofia e Varna (andata e ritorno), a cadenza bisettimanale. A partire da domani, però, la frequenza dei collegamenti dovrebbe tornare lentamente verso la normalità e con il ritorno di Ryanair lo scalo bergamasco spera di recuperare presto una piena operatività.

Per quanto riguarda Malpensa, resta attivo il terminal 2, dove sono ripresi alcuni collegamenti, tra cui (da ieri) il volo giornaliero per Bari di Alitalia. Il traffico di passeggeri è comunque ancora molto limitato e al mola riapertura del terminal 1 è prevista fra la metà di giugno e l’inizio di luglio. È chiuso, invece, l’aeroporto di Linate, più piccolo e quindi con maggiori difficoltà a garantire il distanziamento, soprattutto tenuto conto che sono in corso i lavori di restyling.