Gasperini (Alive)
Gasperini (Alive)

Bergamo, 3 febbraio 2020 - Un altro premio per Gian Piero Gasperini, riconosciuto unanimemente come il miglior allenatore del 2019 del nostro calcio da tutti gli addetti ai lavori. Il 62enne tecnico di Grugliasco oggi è stato votato dai colleghi come il miglior dell’anno solare appena trascorso, vincendo la ‘Panchina d’oro’ (nel 2007, ai tempi in cui allenava il Genoa, arrivò secondo vincendo quella di argento). “E' stata una stagione eccezionale: condivido il premio con Percassi, i giocatori e tutta Bergamo. La nostra professione è molto complicata - ha spiegato il tecnico dell'Atalanta sul palco a Coverciano ritirando il premio - ci sono tante tensioni a ogni gara, non solo quando si perde ma anche quando si vince. Però noi allenatori siamo privilegiati, questo premio è motivo di grande soddisfazione che dedico anche ai colleghi".

L’ennesimo riconoscimento al valore e al lavoro svolto dall’allenatore atalantino che negli ultimi due mesi ha fatto incetta di premi e riconoscimenti, tra i tanti il premio come miglio tecnico dell’anno dell’Associazione Italiana Calciatori e il premio intitolato al compianto Manlio Scopigno. Senza dimenticare il conferimento, da parte del comune di Bergamo, della cittadinanza onoraria per meriti sportivi per aver portato l’Atalanta per la prima volta in Champions League (la cittadinanza è stata conferita a settembre, dunque prima della qualificazione agli ottavi).

Non solo. I tifosi bergamaschi la scorsa estate gli hanno dedicato una statua esposta al Sentierone, una scultura opera di un artista locale, e hanno avviato una raccolta firma per intitolargli la rotonda dei Mille… Nell’anno solare 2019 l’Atalanta di Gasperini ha raccolto 71 punti in serie A e segnato 99 gol, chiudendo terza lo scorso campionato con 69 punti, conquistando la finale di Coppa Italia persa contro la Lazio e conquistando gli ottavo di finale di Champions League eliminando Shaktar e Dinamo Zagabria.