Giampiero Gasperini
Giampiero Gasperini

Bergamo, 14 marzo 2020 - L’Atalanta ora fa gol per il suo ospedale. Bloccata l’attività agonistica la Dea in questi giorni difficili per Bergamo ed il suo territorio si sta mobilitando per sostenere il nosocomio cittadino del Papa Giovanni XXIII, la trincea dell’emergenza bergamasca. Tante le iniziative benefiche messe in campo dal club. E anche i protagonisti del miracolo atalantino stanno scendendo in campo in prima persona. Il tecnico Gian Piero Gasperini, in collaborazione con CESVI, ha diffuso un video appello per invitare a partecipare alla raccolta fondi il cui obiettivo è donare mascherine, cuffie, camici e occhiali monouso. Dando il buon esempio, con una prima donazione sua e della squadra da 50mila euro. ''Così siamo vicini alla nostra città. Compreremo camici, mascherine e tutti gli strumenti necessari”, ha spiegato il mister in un video diffuso sui canali ufficiali del club.

Grande gesto anche dal ‘fenomeno’ Josip Ilicic che ha devoluto a favore dell'ospedale Papa Giovanni XXIII il pallone, che si era portato a casa come trofeo personale dopo i 4 gol realizzati al Valencia negli ottavi di finale di ritorno di Champions League disputati al "Mestalla" il 10 marzo scorso e vinti 4-3.
"In segno di vicinanza, riconoscenza e affetto per quanto medici, infermieri e tutti coloro che sono coinvolti, stanno facendo per combattere un virus maledetto che sta stravolgendo le vite di noi tutti: 'Anche noi al vostro fianco, i nostri angeli, per vincere la partita più importante”, si legge nella nota diffusa dall’Atalanta tramite il suo sito internet. Intanto gli ultras della curva Nord e i vari club organizzati della tifoseria atalantina continuano a raccogliere fondi per l’ospedale cittadino, dopo aver già effettuato una prima donazione da 60mila euro.