2-2 tra Atalanta e Villarreal
2-2 tra Atalanta e Villarreal

L’Atalanta comincia nel modo giusto la sua terza galoppata consecutiva in Champions League portandosi a casa un prezioso pareggio per 2-2 dalla trasferta in casa degli ostici spagnoli del Villarreal, detentori dell’Europa League. Dea che ha confermato la sua personalità a livello europeo, brava a lasciarsi alle spalle le scorie di un inizio di campionato titubante, con appena quattro punto in tre partite, sintonizzandosi subito con le complicate frequenze della Champions con un livello più alto e un margine di errore azzerato.

Atalanta scattata subito fortissimo e già a segno al primo affondo, con un’azione avviata da Malinovskyi e la sponda in area di Zapata per Remo Freuler per il vantaggio nerazzurro. Dea che sfiora il raddoppio con una rasoiata di Gosens e poi costruisce altre occasioni, dominando i primi 25 minuti, prima di un repentino blackout. Il Villarreal ne approfitta per alzare il suo baricentro, cominciando a martellare l’area atalantina: due parate miracolose di Musso salvano su Gerard Moreno, ma il pareggio è rinviato solo di qualche minuto.

Al 39’ i padroni di casa sfruttano un errore di De Roon per infilarsi nell’area dove Trigueros non sbaglia. Nella ripresa l’Atalanta ci crede e si propone, scheggiando una traversa con Zapata. Poi la girandola dei cambi, inevitabile con il caldo umido, che abbassa il ritmo: il Villarreal aumenta la pressione e su un errore di Freuler il solito Gerard Moreno smarca Danjuma che trafigge Musso al 72’. L’Atalanta non si scompone, Gasperini getta nella mischia anche Miranchuk, e con i cambi nasce l’azione del pareggio: Ilicic fugge a destra, mette in mezzo, Miranchuk devia aprendo per Gosens che insacca il 2-2.

Pareggio giusto, che fa classifica per entrambe, soprattutto alla luce della sorprendente contestuale vittoria degli svizzeri dello Young Boys per 2-1 sul Manchester United di Cristiano Ronaldo. Successo inatteso, quello degli elvetici, considerati la cenerentola del raggruppamento F, che mescola le carte nella corsa ai primi due posti e in quello per il terzo posto che permette lo scivolo in Europa League, rendendo ancora più pesante il punto incamerato dai nerazzurri.

Villarreal 2

Atalanta 2

Primo tempo: 1-1

Villarreal (4-4-2): Rulli 6 ; Foyth 6,5, Albiol 6,5, Pau Torres 6, Pedraza 6 (87’ Mario Gaspar 6); Parejo 6, Capoue 6 (60’ Moi Gomez 6), Trigueros 6,5 (60’ Coquelin 6,5) ; Gerard Moreno 6,5, Dia 6 (60’ Danjuma 7), Pino 6 (72’ Alberto Moreno 6).

All. Emery 6,5

Voto squadra 6,5

Atalanta (3-4-2-1): Musso 7,5; Toloi 6,5, Palomino 6,5, Djimsiti 6 (60’ Demiral 6); Zappacosta 6, de Roon 6 (70’ Koopmeiners 6,5), Freuler 7, Gosens 7; Malinovskyi 6 (70’ Pasalic 6), Pessina 7 (77’ Miranchuk 6); Zapata 6,5 (70’ Ilicic 6,5).

All. Gasperini 6,5

Voto squadra 6,5

Arbitro: Turpin 6

Marcatori: 5’ Freuler (A), 39’ Trigueros (V), 72’ Danjuma (A), 82’ Gosens (A)