Pavia, 10 febbraio 2018 - "Ti farei a pezzi come ha fatto quella bestia con la povera Pamela". Oppure "10 100 1000 Traini. Sperando che il prossimo sia tu". Marco Sommariva, candidato di Liberi e uguali alle regionali lombarde, ha subito ripetute minacce su Facebook a commento di un suo post in cui esortava a combattere "il fascioleghismo in prima linea" e chiedeva che venissero sciolte "organizzazioni incostituzionali" come Casapound e Forza nuova.

L'avvocato e candidato di LeU ha presentato un esposto alla Procura di Pavia. "Voglio manifestare la mia vicinanza e la mia solidarietà a Marco Sommariva, avvocato, candidato alle regionali per LeU a Pavia, per le minacce di morte che sta ricevendo sui social, da neofascisti, come sempre, leoni da tastiera"; ha scritto in una nota il candidato di Leu alla presidenza della Regione Lombardia, Onorio Rosati.