Candia Lomellina, 16 giugno 2017 - Il volume della musica tenuto troppo alto. E’ stata questa la causa della violente lite che ha coinvolto due cittadini stranieri ospiti di una struttura di accoglienza di Candia uno dei quali ha dovuto fare ricorso alle cure dei medici dell’ospedale di Casale Monferrato (Alessandria) che lo hanno dimesso con una prognosi di 5 giorni.

L’alterco ha coinvolto un nigeriano di 25 anni ed un senegalese di 33. Proprio quest’ultimo, al culmine del diverbio, è stato colpito alla schiena dal rivale con una stecca di legno. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che stanno compiendo le verifiche per ricostruire l’accaduto.