Monza, 9 gennaio 2018 - Incidente ferroviario nel tardo po meriggio di ieri. E un uomo di 35 anni miracolato. Alle 18.13 di ieri un operaio ucraino al lavoro alla stazione ferroviaria di Monza è stato urtato dal convoglio della linea Milano-Lecco, forse mentre attraversava frettolosamente il binario 4. Secondo le prime ricostruzioni, l’uomo sarebbe finito infatti sotto un treno forse per una caduta, forse perché scivolato, o appunto forse per aver attraversato frettolosamente i binari. Decisivo comunque l’intervento dei pompieri, che hanno tirato fuori l’uomo da sotto il convoglio - all’altezza della motrice - senza dover sollevare il pesante veicolo. L’uomo peraltro sarebbe rimasto sempre cosciente interloquendo con i soccorritori.

I treni si sono comunque immediatamente tutti fermati per consentire le operazioni necessarie al salvataggio e la circolazione ferroviaria è stata a lungo sospesa, facendo accumulare ritardi anche di quasi un’ora. L’arrotamento dell’operaio, come si diceva, non sembrerebbe avere avuto conseguenze tragiche. L’uomo, subito soccorso da ambulanza e auto medica inviate in codice rosso dal 118, è stato infatti stabilizzato e portato in ospedale in codice giallo con il respiratore attaccato sotto gli occhi di centinaia di passeggeri preoccupati. Sul posto sono intervenuti anche gli agenti della Polfer e i vigili del fuoco di Monza. Sercondo una nota di Rfi, è stata interrotta solamente la tratta Monza-Carnate (Lecco e Bergamo), mentre è regolare la circolazione sulle linee in direzione Chiasso e in direzione Molteno.