Milano, 9 ottobre 2017 -  Furto, rapina, lesioni personali e tentata estorsione in concorso. Queste le accuse che hanno portato all'arresto di tre minorenni italiani, due 15enni e un 17enne, a seguito di un'attività investigativa dei carabinieri di Sesto San Giovanni, nel Milanese.

Secondo le accuse, i tre sarebbero responsabili di tre aggressioni a minori messe a segno a Vimodrone, nel luglio scorso. In particolare la prima vittima, 13 anni, sarebbe stata immobilizzata nel parco 'Berlinguer' e rapinata di una cassa stereo, della bicicletta e del suo cellulare. Per riaverli indietro, i due minori avrebbero chiesto al tredicenne 30 euro. La seconda vittima, un sedicenne, sarebbe invece stato derubato del suo smartphone mentre si trovava in un fast-food di Cologno Monzese, mentre l'ultima vittima, di 19 anni, sarebbe stata aggredita all'interno del parco della Martesana di Vimodrone e picchiata e rapinata di cellulare e portafogli, riportando una prognosi di 4 giorni per contusioni varie. I tre minori, una volta fermati, avrebbero dichiarato di aver agito "per noia". Sono stati tutti accompagnati in comunità dell'hinterland milanese.