Milano, 21 aprile 2017 - Prima del derby di Milano di sabato scorso avrebbe aggredito, insieme ad altri tifosi interisti, quattro supporter del Milan, picchiandone uno e sputandogli addosso. Con quest'accusa è statoa arrestato un giovane tifoso nerazzurro, 27 anni, di Concorezzo (Monza e Brianza). Tutto sarebbe avvenuto poco prima del fischio d'inizio, in piazzale dello Sport, nei pressi di un bar. 

Il giovane, già sottoposto a Daspo, ha ricevuto anche la convocazione per un secondo Daspo aggravato dalla recidiva, per divieto di accesso alle manifestazioni sportive per 5 anni con obbligo di firma. Sul posto è intervenuta la Digos allertata dalle vittime che si sono viste aggredite in strada dall'arrestato e da altri suoi compagni. 

Un agente della Digos ha individuato il gruppo di aggressori grazie alla descrizione fornita, ha cercato di bloccarne uno ma un altro lo ha a sua volta spintonato per lasciare che il primo scappasse. Dopo pochi minuti e un breve inseguimento, la scena si è ripetuta ma l'agente della Digos è riuscito a bloccare l'interista accorso in aiuto del primo bloccato.

Il 27enne brianzolo pochi giorni prima era già stato destinatario di un primo avviso per avvio di procedimento per l'erogazione di un Daspo preventivo: a febbraio durante la partita Inter - Roma era stato segnalato perché aveva tentato di aggredire dei tifosi romanisti causando degli scontri in cui era rimasto ferito un funzionario della Digos ad una gamba per lo scoppio di una bomba carta.