Cernusco (Milano), 8 febbraio 2018 - E' morta perché colpita direttamente dal sasso, e non per un infarto causato dallo choc come si era ipotizzato inizialmente, Nilde Caldarini, la 62enne che era, assieme a quattro amici, nell'auto centrata il 10 novembre scorso da una pietra lanciata da un terrapieno a lato di una strada a Cernusco sul Naviglio, la Sp 121 Pobbiano Cavenago.

La donna seduta sul sedile passeggero anteriore stava tornando, insieme a tre compagni di viaggio, da un incontro di preghiera in provincia di Bergamo. La causa del decesso è stata accertata da una consulenza medico-legale, non ancora depositata e disposta dal pm Silvia Bonardi, nell'inchiesta per omicidio volontario. Si indaga per scoprire chi lanciò il sasso.