Como, 15 giugno 2017 - Uno spettacolo che ha mobilitato la grande famiglia dell'Unitalsi, quello di Giusy Versace in programma in questi giorni a Milano. L’affermazione a “Ballando con le stelle” nel 2014, poi il ruolo nella conduzione - 2015-2016 - della “Domenica sportiva” hanno accresciuto la popolarità di Giusy Versace tanto da farne interprete protagonista della trasposizione sul palcoscenico - che ha debuttato mercoledì 14 giugno, al teatro Manzoni, sold out, di Milano - dell’autobiografico “Con la testa e con il cuore si va ovunque”. Alla prima ha partecipato anche il presidente della delegazione Lombarda dell'Unitalsi, il comasco Vittore De Carli

Un modo di rendere omaggio all'artista che dopo un pellegrinaggio a Lourdes nel 2006, è diventata testimonial dell'Unitalsi, accompagnando per ben sette volte gli ammalati al santuario pirenaico. A Lourdes, ha dichiarato, “Davanti a Dio, siamo tutti piccoli e uguali, a Lourdes la differenza la fai tu con il tuo cuore e il tuo spirito”. “Con la testa e con il cuore si va ovunque”, avrebbe scritto poi, un progetto di vita che in teatro ha preso ulteriore consistenza, con il coronamento a Milano di lunghi, intensissimi per la regia di Edoardo Sylos Labini.

Sul palco anche il ballerino Raimondo Todaro e il cantante Daniele Stefani. Mentre l’intero incasso è stato devoluto a Disabili No Limits, l’onlus creata e guidata dalla stessa Versace:In autunno si replicheranno in gran parte d’Italia, da Venezia a Firenze, da Bologna a Roma lungo una tournée carica di temperamento, volontà e grande fede.