Brescia, 27 giugno 2016 - Grande successo a Brescia per la mostra “Christo and Jeanne-Claude. Water Projects”, curata da Germano Celant e allestita al Museo di Santa Giulia, che sta registrando un grande successo di pubblico, oltre che di addetti ai lavori. Da sabato 18 giugno a domenica 26 giugno le persone che hanno visitato la mostra sono state oltre 5.500, rispetto ai circa 14.500 visitatori complessivi dal giorno di apertura della mostra, avvenuta lo scorso 7 aprile.

“La concretezza dei numeri certifica la pur vivida sensazione che tutti noi bresciani stiamo percependo “a pelle” in questi giorni passeggiando in centro-ha dichiarato la Vicesindaco Laura Castelletti - un centro cittadino pacificamente e allegramente invaso di turisti provenienti da ogni parte d’Italia e del mondo. Christo e la sua arte non sono un forte richiamo solo per il lago d’Iseo ma anche per Brescia, che ospita la mostra dei Water Projects in Santa Giulia”. Secondo il Comune di Brescia la concomitanza dell’esposizione è stata una scelta ponderata e alla fine vincente, soprattutto perché capace di far scoprire e valorizzare anche il nostro complesso monumentale e le molte bellezze del centro storico. I giorni di maggior affluenza coincidono con il fine settimana. La mostra rappresenta una occasione per ammirare, per la prima volta, l’insieme dei progetti monumentali legati all’elemento acqua, che gli artisti Christo e Jeanne-Claude hanno realizzato dal 1968 o sono ancora in progress e in via di realizzazione. Un percorso espositivo reso ancora più avvincente ed accessibile grazie alle nuove sale multimediali inaugurate in occasione dell’apertura di The Floating Piers, al Museo di Santa Giulia e presso gli Spedali Civili di Brescia - nel reparto oncologia - e la Fondazione Poliambulanza di Brescia – in tutti i reparti, al centro prelievi, e nelle sale d’attesa - che conducono il visitatore alla scoperta della costruzione, del making of, della gigantesca installazione, che ha riportato in Italia dopo 40 anni l'arte di Christo e Jeanne-Claude.