Parte dalle Superiori l’educazione finanziaria

Progetto sviluppato dall’università Liuc .

Parte dalle Superiori l’educazione finanziaria
Parte dalle Superiori l’educazione finanziaria

Portare gli studenti delle superiori a scuola di educazione finanziaria: è questo il significato del progetto che ha preso il via lunedì alla Liuc - Università Cattaneo di Castellanza e che ha interessato in prima battuta una cinquantina di studenti del Liceo Scientifico Arturo Tosi di Busto Arsizio. Il progetto di educazione finanziaria sviluppato dalla Liuc in collaborazione con Bper Banca è rivolto alle scuole superiori del territorio e lunedì gli studenti hanno seguito una lezione condotta da Alessandra Cillo (nella foto), docente associato di Matematica Applicata alla Liuc, titolare della cattedra Bper in Business Analytics e Flavio Debellini (Responsabile Territoriale Retail Como Lecco Brianza di Bper Banca), dedicata alla pianificazione degli investimenti privati. Tramite un quiz, hanno potuto testare le loro conoscenze ma anche il loro livello di oculatezza. Il percorso di educazione finanziaria è stato sviluppato dai docenti Liuc in linea con le indicazioni del Ministero dell’Istruzione e del Merito, che a fine settembre ha emanato le Linee guida che introducono l’Educazione finanziaria come tematica trasversale inserita nella programmazione dell’offerta formativa nelle scuole. Si parte in modalità sperimentale con alcune scuole della Provincia di Varese: Liceo Scientifico Arturo Tosi, Liceo Artistico e Coreutico Candiani, Liceo Pantani di Busto Arsizio, Liceo Scientifico Ferraris di Varese e Istituto di Istruzione Superiore Stein di Gavirate. P.G.