Il Como Women a stelle e strisce: "Porteremo il club ad alti livelli"

La società diiventa proprietà del fondo americano Mercury/13. È la prima acquisizione in Europa

Il Como Women a stelle e strisce: "Porteremo il club ad alti livelli"

Il Como Women a stelle e strisce: "Porteremo il club ad alti livelli"

Dopo il Milan, un’altra società lombarda si veste di stelle e strisce: il Como femminile, che milita nella massima serie italiana, è diventato di proprietà del fondo americano Mercury/13 per la prima acquisizione in Europa da parte del gruppo internazionale Oltreoceano nato la scorsa estate. Con alla guida Victoire Cogevina Reynal e Mario Malavé, la nuova dirigenza punta a creare un gruppo multi-club, acquisendo le più talentuose società femminili in Europa e in America Latina, per incrementare a livello mondiale la fama del calcio in rosa investendo 100 milioni di dollari, partendo proprio dall’Italia.

Cosa cambia, però, a livello organizzativo? Stefano Verga resterà presidente e azionista del Como, insieme ai proprietari preesistenti Simone Verga, Manuela Colombo e Cristian Larghi, mentre i co-fondatori e co-amministratori delegati di Mercury/13, Victoire Cogevina Reynal e Mario Malavé, si uniranno al consiglio d’amministrazione del club, insieme a Verga. "Da anni sogno che questo club abbia ciò che merita di più. Da quando ho conosciuto Victoire e Mario, sono rimasto affascinato dalla loro classe e dalla visione che hanno per trasformare il calcio femminile. Mi ha dato molta gioia sapere che un gruppo internazionale fosse interessato al Como per collaborare insieme nel percorso verso il vertice del calcio europeo. Il club continuerà a operare con la sua struttura attuale e rimarrà radicato nelle comunità locali di Seregno, Cislago e Como", le parole di Verga. La squadra femminile, neo promossa in serie A e guidata dal tecnico Marco Bruzzano, è impegnata nella Poule salvezza (seconda parte stagionale) che partirà settimana prossima insieme a Milan, Sampdoria, Napoli e Pomigliano ma l’ascesa degli ultimi anni dalla Serie C alla massima divisione è stata straordinaria.

"Siamo incredibilmente entusiasti dell’opportunità di portare questo club al livello successivo e non vediamo l’ora di inserirci nelle comunità locali e costruire questo club con loro, i nuovi tifosi e i milioni di turisti internazionali che visitano il Lago di Como ogni anno. Tutti loro avranno un nuovo motivo per venire a visitare questa ambita destinazione europea: seguire e sostenere le donne che giocano a calcio al massimo livello" ha detto Victoire Cogevina Reynal. Le ha fatto eco Mario Malavé: "Siamo rimasti impressionati dal calibro di talento qui (dentro e fuori dal campo) e siamo entusiasti di contribuire alla crescita del calcio femminile in Italia. Questo club è stato costruito con il sostegno di incredibili partner locali che hanno sostenuto la squadra e l’hanno aiutata a raggiungere il punto in cui si trova oggi. Siamo felici di portare avanti le nostre partnership con loro in questo prossimo capitolo di crescita".