Ibrahimovic potrebbe salutare i Los Angeles Galaxy per tornare al Milan
Ibrahimovic potrebbe salutare i Los Angeles Galaxy per tornare al Milan

Milano, 7 dicemrbe 2018 - Ibra si, Ibra no, Ibra forse.  Affare concluso, frenate, ripensamenti. Si è scritto di tutto sul possibile ritorno di Zlatan Ibrahimovic al Milan nella prossima finestra di calciomercato di gennaio, ma la verità è che bisognerà aspettare ufficialmente le sanzioni della Uefa per avere un quadro più chiaro a riguardo (pare possa arrivare solo una multa salata). Gli ultimi rumors parlano di un possibile ripensamento da parte del Milan sull'ingaggio del 37enne Ibrahimovic, con Ivan Gazidis non entusiasta dell'incastro di un over 30 nell'architrave rossonero.

Il problema vero, però, è un altro: il Milan ha davvero bisogno di un altro attaccante? Un tema sul quale si può discutere, ma visti gli ultimi sviluppi tattici di Gattuso, che ha iniziato a giocare con continuità con i due attaccanti, la risposta appare ovvia: i soli Cutrone e Higuain (con Castillejo all'occorrenza falso nueve adattato) sembrano insufficienti per poter gestire al meglio tre competizioni: «Quando dite che Ibrahimovic si propone... Forse anche no. Forse invece è il club che l'ha cercato, lui ci sta pensando». Così aveva ricordato Gattuso alla vigilia di Lazio-Milan, confermando l'interesse per il centravanti dei Los Angeles Galaxy. Difficile immaginare che il dietrofront sia dovuto solo all'insediamento di Gazidis (impossibile non si fosse esposto già prima della sua nomina ufficiale); ed è complesso immaginare chi possa arrivare a gennaio al posto dello svedese: ad oggi la pista Ibrahimovic appare la migliore per il Milan. E difatti non sembra esserci stata questa paventata retromarcia, ma semplicemente la trattativa era meno vicina alla conclusione rispetto a quello che si pensava in precedenza.

E mentre continua la marcia di avvicinamento verso Fabregas, giocatore molto apprezzato da Gattuso e non solo, e Leonardo si diploma direttore sportivo al corso di Coverciano, si inizia a pensare anche alle uscite in chiave di mercato: tra i papabili di cessione Borini, che piace al Newcastle di Rafa Benitez; mentre il Genoa è a un passo dal ritorno di Bertolacci, per il quale è già pronto un contratto fino al 2023, che potrebbe tornare in Liguria a costo zero. Nella giornata di ieri, intanto, Mino Raiola si trovava a Milano: ha incontrato la dirigenza rossonera ma non si è discusso né di Ibrahimovic, il quale dovrà prima liberarsi dal legame con i Los Angeles Galaxy, né di Mario Balotelli. Al centro della chiacchierata il possibile rinnovo di contratto di Ignazio Abate, in scadenza a giugno: dopo dieci anni, 234 presenze e tre reti, dunque, la sua storia d'amore con il Milan potrebbe ancora continuare.