Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
8 giu 2022

Carpathian Brigade: chi sono i tifosi ungheresi amici di Orban che hanno invaso Cesena

Fondato nel 2009, il battagliero gruppo si propone di seguire la nazionale magiara in ogni incontro. Fra episodi di razzismo e omofobia. Ieri scaramuccia con i supporter azzurri

8 giu 2022
davide ruffini
Sport

Ultranazionalisti, xenofobi e ostili alla comunità Lgbt. Ma anche compatti e rumorosi nel loro sostegno alla nazionale ungherese, come hanno dimostrato ieri, martedì 7 giugno, a Cesena, durante il match di Nations League che ha visto la selezione magiara soccombere 2-1 all'Italia di Mancini. La Carpathian Brigade è il gruppo ultras che segue l'Ungheria in ogni angolo d'Europa. Si muovono in massa, percorrendo le città in cui gioca la loro squadra con nutriti cortei. Indossano tutti una t-shirt nera.  Fondazione e posizioni politiche Il gruppo si è formato nel 2009. Nei suoi ranghi accoglie tifosi di vari club ungheresi, nazione in cui il movimento ultras mosse i primi passi all'inizio degli anni '90, con gruppi ispirati allo stile di tifo italiano come gli Ultras Red Boys Kispest della Honved e gli Ultras Viola Bulldogs dell'Ujpest. I suoi componenti, oggi, tengono a sottolineare di essere in primis supporter della Nazionale. Non hanno una specifica ideologia politica, ma hanno espresso ripetutamente posizioni di estrema destra. Agli Europei del 2020, per esempio, durante il match Germania-Ungheria insultarono e fischiarono alcuni tifosi tedeschi che indossavano i colori arcobaleno (dopo il rifiuto dell'Uefa di "dipingere" con queste tinte lo stadio dove si giocava), venendo zittiti da un'esultanza con beffa di Leon Goretzka, l'autore del gol del 2-2, convinto sostenitore dei diritti della comunità Lgbt. E, sempre nella stessa occasione, non mancarono di mostrare il loro disappunto nei confronti delle squadre che si inginocchiavano prima del calcio d'inizio, nel gesto reso noto da alcuni sportivi americani, in sostegno del movimento "Black lives matter". Look e comportamento La fama della Carpathian Brigade ha iniziato a diffondersi in Europa dal 2016, con il ritorno nel calcio che conta della selezione che fu fra le migliori nazionali al mondo negli anni '50. I supporter magiari si distinsero, in particolare per un'enorme corteo ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?