Fiorello e Amadeus
Fiorello e Amadeus

Sanremo - Il giorno dopo la finale (per la verità il giorno stesso, visto che la diretta è finita dopo le 2.30 di questa notte), per gli artisti e per l'azienda è tempo di stemperare la tensione e stilare primissimi bilanci. L'occasione è la conferenza stampa da remoto in corso in questi miniti, che dà modo e spazio per chiudere polemiche forse mai partite, come quella del Codacons contro Ferragni e Fedez, e di guardare già al futuro. Per esempio alla prossima edizione. Perché se è vero che Amadeus ha già detto che non ci sarà un Ama-ter, è anche vero che l'amministratore delegato della Rai, Fabrizio Salini, ha chiesto ad Amadeus e Fiorello di fare marcia indietro rispetto alla decisione presa e quindi fare anche il prossimo anno il Festival, forte anche di una raccolta pubblicitaria forse inaspettata, 38 milioni di euro, uno in più dell'anno scorso. "Amadeus come Fiorello fanno parte del patrimonio di questa azienda. Quindi il patrimonio va valorizzato ancora di più". E c'è da dire che Amadeus non ha chiuso la porta a questa possibilità...

I Maneskin: "Ci vediamo all'Eurovision"

"Credo che sia una polemica insensata. E' normale che Chiara e Fedez si supportino a vicenda. E' la stessa cosa che hanno fatto le nostre famiglie con noi. Il fatto che abbiano molti followers è ovvio per il lavoro che fanno entrambi". Così Damiano dei Maneskin commenta l'appellol che Chiara Ferragni ha fatto, via social, per il marito Fedez e Francesca Michelin, che ha contribuito, con il televoto, a ribaltare la classifica del Festival di Sanremo.

Ma nell'intervento dei vincitori della 71esima edizione c'è altro. Soprattutto lo stupore per il primo gradino del podio: "Il nostro pezzo era anche anticonvenzionale, ma questo arriva in secondo piano. Noi abbiamo portato la nostra identità, e anche per questo siamo stupiti del risultato perché non ci aspettavamo una ricezione così veloce da parte del pubblico. Abbiamo portato qualcosa di diverso da quello che si era abituati a vedere sul palco del festival - dice il gruppo -. E l'avere vinto ci ha fatto capire che la riposta del pubblico è molto positiva, che c'è curiosità, entusiasmo per quello che stiamo facendo e siamo pronti a restituire tutto questo entusiasmo".

"In soli quattro anni siamo passati dal suonare per strada o nei ristoranti alla vittoria al Festival di Sanremo". Lo ha detto Victoria De Angelis, componente dei Maneskin. E le lacrime di Damiano, frontman della band, che la scorsa notte ha versato sul palco dell'Ariston "non erano di rivalsa o di rivincita dopo la delusione di quattro anni fa a X Factor ma erano lacrime di gioia", ha detto lo stesso giovane artista. "Siamo soddisfatti del percorso fatto e non cambieremmo una virgola", ha aggiunto Damiano.

"Ci saremo, rappresenteremo l'Italia all'Eurovision 2021 a Rotterdam. Non vediamo l'ora": così i Maneskin, hanno accolto l'invito di portare la musica italiana all'Eurovision. Mentre sul loro profilo Twitter hanno spiegato che dedicano "questa vittoria a quel prof che ci diceva sempre di stare zitti e buoni". 

Fedez e Francesca Michielin

"Mi hanno sempre insegnato che una famiglia si sostiene sempre ha detto invece Fedez, al secolo Federico Lucia, commentando la polemica sull'endorsment di suo moglie Chiara Ferragni e sul suo piazzamento al secondo posto. "Mi reputo fortunato che mia moglie sia Chiara Ferragni". Il rapper difende, perciò, il gradimento del brano scelto da Amadeus per la 71esima edizione del festival: "La canzone è stata prima in classifica dappertutto prima che intervenisse mia moglie, c'è stato uno riscontro oggettivo da parte del pubblico". I risultati parlano chiaro: Fedez e Michielin hanno debuttato alla numero uno di Spotify Italia, Apple Music, iTunes ed Amazon Music. E sulla questione Fedez chiosa: "Cosa volevate aspettarvi da mia moglie? È mia moglie".

Ermal Meta

"E' stato un festival molto bello. Mi sono divertito molto. E' un podio inaspettato, è una canzone senza effetti speciali". Così ha commentato invece Ermal Meta, piazzatosi al terzo posto al Festival di Sanremo. E ai vincitori, i Mansekin, dice: "Non ho un consiglio da dare ma andate li, spaccategli il c... E potate l'Eurovision in Italia, per favore".

Amadeus 

"Sono felicissimo di tutta la settimana. Questo era un Sanremo diverso dagli altri, così come era una semplificazione parlare di ascolti il primo giorno, sarebbe banale parlarne oggi. Realizzarlo è stato un fatto incredibile". Così Amadeus, nel bilancio conclusivo del Festival di Sanremo. "Sono certo che molti degli artisti saranno i superbig di domani - ha aggiunto - è stato fatto un passaggio musicalmente epocale, voltare pagina e prendere l'occasione al volo per cambiare qualcosa. Sono felicissimo". E poi un ringraziamento speciale a Fiorello: "E' il più grande showman di tutti i tempi", ha detto Ama, sottolineando la grandissima difficoltà nel fare spettacolo senza pubblico in sala per cinque serate. "Non auguro a nessuno di stare su un palco e vedere il nulla davanti a sé. La prima sera ho avuto un attimo di smarrimento, pur sapendo  cosa ci aspettava. Poi siamo andati avanti".

Fiorello

"Ho sentito solo numeri pazzeschi. Ma leggo cose molto diverse. Ma cosa hanno visto? Ho letto addirittura la parola 'flop'. 14 milioni? Flop? Ditemi, sto sbagliando io? Corrigetemi se sbaglio": Fiorello critico verso la stampa, in un collegamento telefonico con la sala stampa nella conferenza conclusiva del 71esimo Festival di Sanremo.