Il quartiere di Cascina Gatti torna ad avere il medico
Il quartiere di Cascina Gatti torna ad avere il medico

Sesto San Giovanni (Milano), 4 gennaio 2019 - Dopo oltre un anno di battaglie e disagi, a Cascina Gatti tornerà il medico di base. "La mattina della vigilia di Natale il dirigente dell’azienda territoriale sanitaria della Città Metroplitana ci ha informato che è stato finalmente assegnato il posto vacante lasciato dal dottor Sergio Tomatis ed è quindi stato coperto l’ambito di Cascina Gatti che era previsto nel bando - fa sapere Massimiliano Corraini, portavoce dell’associazione Sottocorno -. Siamo contenti, perché in questi mesi per i residenti è stata dura".

Soprattutto per i più anziani, costretti a doversi spostare da una parte all’altra del rione tra medici sostitutivi diversi. L’emergenza era esplosa a fine 2017, tra pensionamenti e altre dismissioni da parte dei medici di base storici di Cascina Gatti. In attesa del bando da parte dell’Ats, il rione aveva continuato con un professionista sostitutivo. Poi a ottobre l’avvio della call per coprire l’ambito, con la riconferma del vincolo sul quartiere di Cascina Gatti. Nonostante gli sforzi, il bando era andato deserto. Così, a giugno, la doccia fredda per i residenti: nonostante la numerosa partecipazione all’avviso pubblico per la copertura di sei posti di medici curanti e l’apertura delle istituzioni a venir incontro ai nuovi ingressi favorendo l’apertura di ambulatori in aree non coperte, nessun medico aveva accetto uno dei sei presidi in tutta Sesto San Giovanni. Ora, il lieto fine almeno per il rione di periferia.

"È stato un bel regalo - commenta Corraini -, ora aspettiamo di conoscere più dettagli. Nei mesi scorsi, il Comune di Sesto San Giovanni si era reso disponibile a mettere a disposizione i locali presenti in piazza della Chiesa 8 che sono vuoti. Avevamo accolto la proposta con favore, anche perché si tratterebbe di una zona centrale del quartiere". Pieno centro Bergamella, con i nuovi palazzoni nati lungo l’antico borgo rurale, si tratta degli spazi che erano utilizzati per il servizio Piccoli&Grandi, poi chiuso dal 2014 e lasciato senza una nuova funzione. L’assessore ai Servizi sociali, Roberta Pizzocchera, avrà un incontro con l’Ats nei prossimi giorni proprio sulla questione dei medici di base. "Dopo tanti anni di ritardi, il quartiere sta anche aspettando la conclusione dei lavori nell’ex Rsa di via Adriano, che è sul territorio milanese ma che servirà anche il nostro rione - conclude Corraini -. Sono tante novità per una zona che finalmente si sta muovendo e sviluppando. Con l’interramento dell’elettrodotto al confine tra Sesto e Milano possiamo davvero dire di essere arrivati a un punto di svolta".