Rho (Milano), 21 maggio 2018 - C'è il progetto “La comunità che nasce” proposto dall’oratorio di Lucernate, il “Parco della legalità” ideato dagli studenti del liceo Majorana, il “Castello dei bimbi” pensato dalle mamme e dalle baby sitter della colazione morbida, altri ancora per creare spazi di incontro e lo shiatsu in ospedale a sostegno del paziente oncologico proposto da Shiatsu Revolution. Sono alcuni dei venti progetti finalisti del Bilancio Partecipativo “Dirò la Mia-Pro 2018”, quelli che hanno ricevuto il maggior numero di adesioni e sui quali tutti i cittadini di Rho da oggi sono chiamati a esprimere la propria preferenza. L’amministrazione comunale ha messo a disposizione 500.000 euro, di cui 100.000 per progetti che verranno proposti dal consiglio comunale junior.

Ben 6.268 le persone che hanno partecipato alla prima fase presentando le loro proposte, in linea con uno dei 17 obiettivi di sostenibilità previsti nell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. "Ringrazio i cittadini che hanno partecipato in modo così numeroso anche a questa nuova edizione del Bilancio Partecipativo - dice l’assessore Andrea Orlandi -. È interessante vedere che più del 17% delle proposte sono state presentate on line, per questo motivo ci siamo attivati per consentire anche la votazione sul web dei progetti: un’altra grande novità". Da quest’anno infatti i progetti finalisti potranno essere votati, oltre che sabato 26, anche online dalle 9 di oggi alle 16 di giovedì. Per votare è sufficiente andare sulla home page del sito www.comune.rho.mi.it o direttamente sul sito www.dirolamia.it nella pagina dei progetti finalisti, accedere alla scheda del progetto che si vuole votare e cliccare sul tasto “Vota questo progetto”.

Si accede così alla piattaforma di voto online Eligo, nel quale sarà necessario registrarsi per garantire l’unicità del voto. Ogni cittadino può votare fino a 3 proposte diverse. Per farlo sarà sufficiente (dopo la prima votazione) accedere di nuovo alla pagina dei progetti finalisti 2018 selezionare la scheda dell’altro progetto da votare. Chi vuole, infine, potrà votare sabato 26 dalle 8 alle 20 in uno dei seggi allestiti in diversi punti della città.