Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
12 mar 2022

Santa Maria della Versa: "I baby vandali pagheranno"

Quattro giovanissimi nei guai per i danni al paese. Pugno duro del sindaco

12 mar 2022
stefano zanette
Cronaca
I carabinieri mostrano il ponte danneggiato
I carabinieri mostrano il ponte danneggiato
I carabinieri mostrano il ponte danneggiato
I carabinieri mostrano il ponte danneggiato

Santa Maria della Versa (Pavia) - «C’era stato un susseguirsi di atti vandalici di questo genere, ora che sono stati individuati i presunti responsabili avvieremo le richieste di risarcimento danni alle famiglie dei minorenni coinvolti". Stefano Riccardi, sindaco di Santa Maria della Versa, resta amareggiato per l’accaduto. Ieri i carabinieri della Compagnia di Stradella hanno reso noto di aver deferito in stato di libertà, alla procura minorile di Milano, i presunti responsabili di atti vandalici, lo scorso dicembre, a Santa Maria della Versa. Sono accusati del reato di danneggiamento e deturpamento in concorso di cose altrui. In un raid vandalico, in particolare, erano state divelte delle coperture in muratura poste sui pilastri del ponte stradale tra la Sp201 e via XIX marzo, gettate nel sottostante torrente Versa insieme a un cassonetto dei rifiuti. "Erano anche stati danneggiati dei cartelli stradali – aggiunge il primo cittadino – oltre ai danni al ponte sul Versa, con le coperture in cemento dei pilastri che erano state divelte e gettate nel torrente con il cassonetto. Era successo nei primi giorni di dicembre, poi si erano fermati, sapendo anche di essere controllati". Le telecamere del sistema locale di videosorveglianza avevano infatti registrato le immagini dei vandali in azione, dalle quali i carabinieri della locale Stazione hanno sviluppato le indagini che sono alla fine giunte all’identificazione di tutti i presunti responsabili. Si tratta di quattro studenti, solo uno, 16enne, residente a Santa Maria della Versa, gli altri tre in altri comuni nelle vicinanze: un 17enne di Montù Beccaria, un 15enne di Pinarolo Po e un 14enne di Campospinoso.

«Spiace per le famiglie che in tempi non facili vengono chiamate a risarcire i danni dei figli – commenta ancora il sindaco Riccardi –, ma è anche un richiamo alla responsabilità, necessario quando vengono fatti danni alla collettività. Non ho dubbi che singolarmente siano dei bravi ragazzi, ma quando si trovano in gruppo e compiono simili disastri, il messaggio deve arrivare chiaro". E anche con un po’ di soddisfazione per l’efficacia della videosorveglianza. "Stiamo potenziando il sistema – anticipa il sindaco di Santa Maria della Versa – grazie a un bando per un progetto da 150mila euro, che prevede altre 40 telecamere in più, oltre al rifacimento del sistema anche con ponte radio, per coprire tutto il territorio comunale, tutti gli ingressi in paese, anche con la verifica automatica delle targhe dei mezzi in transito".

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?