Alte Groane. Quattro uscenti sognano il bis

Nilde Moretti a Solaro potrebbe vedersela con l’incursione da Ceriano di Dante Cattaneo.

Alte Groane. Quattro uscenti sognano il bis
Alte Groane. Quattro uscenti sognano il bis

Tante voci, un solo nome ufficiale per le elezioni comunali del prossimo mese di giugno nelle Alte Groane. Unica ad avere ufficializzato la ricandidatura con abbondante anticipo e rovesciando la prassi che vorrebbe prima l’uscita degli sfidanti, è l’attuale sindaca del Comune di confine (è nella città metropolitana) di Solaro, Nilde Moretti, a capo di una coalizione di centrosinistra, confluita nella lista Insieme per Solaro, che raduna oggi esponenti di Pd, Alternativa civica e Italia Viva.

Sarà ricandidata per tentare il secondo mandato, con il supporto delle attuali forze politiche. A sfidarla potrebbe esserci Dante Cattaneo, ex sindaco e oggi vicesindaco di Ceriano Laghetto. È il candidato su cui punta tutto il centrodestra compatto di Solaro, che potrebbe per la prima volta presentarsi unito, come non è riuscito a fare nelle ultime due tornate elettorali. Ma al momento manca ancora l’ufficializzazione della candidatura di Cattaneo. Si vota anche a Ceriano Laghetto, dove il sindaco uscente Roberto Crippa (Lega) si ricandiderà quasi certamente (manca solo l’ufficialità) potendo contare su appoggio di tutto il centrodestra. Ancora nessun segnale dal fronte opposto, con la civica Orizzonte Comune che al momento non si è esposta sul tema ma che certamente sarà di nuovo in campo, considerando anche il consolidamento delle sinergie con le altre civiche dei comuni confinanti.

Al voto anche Misinto, dove il sindaco uscente Matteo Piuri (civica di centrodestra) viene dato per certo come candidato al secondo mandato. Lui al momento è attendista, dice di voler aspettare di vedere cosa succede intorno. Per il momento non ci sono indicazioni da parte del gruppo di opposizione Insieme per Misinto. Si voterà anche a Barlassina, dove la maggioranza di centrosinistra dovrebbe puntare ancora sul sindaco uscente Piermario Galli, mentre nel centrodestra c’è un certo fermento, soprattutto per l’attività del circolo di Fratelli d’Italia. Accanto a Riccardo Pelucchi, già candidato nel 2019, oggi si fanno i nomi di Marco Oppizio e persino di Claudio Trenta, il pensionato multato per avere riparato una buca in strada, la cui popolarità è in continua ascesa, soprattutto attraverso i social e al quale sarebbero già arrivate proposte di candidature, almeno come consigliere comunale.