Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
19 giu 2022
19 giu 2022

Russia, Medevdev: "L'Europa potrebbe sparire prima che l'Ucraina vi aderisca"

L'ex premier, oggi vicecapo della sicurezza, ha poi ironizzato sui sette figli della Von der Leyen e teorizzato per Biden una sindrome da "doppia personalità"

19 giu 2022
Russian Prime Minister Dmitry Medvedev attends an annual televised interview with Russian TV channels during a program 'Conversation with Dmitry Medvedev' to sum up the results of government's work over the year at the Ostankino TV Center in Moscow, Russia, 05 December 2019.  ANSA/DMITRY ASTAKHOV / SPUTNIK / GOVERNMENT PRESS SERVICE POOL MANDATORY CREDIT
L'ex premier Dmitry Medvedev, oggi tra i falchi più acclarati del Cremlino
Russian Prime Minister Dmitry Medvedev attends an annual televised interview with Russian TV channels during a program 'Conversation with Dmitry Medvedev' to sum up the results of government's work over the year at the Ostankino TV Center in Moscow, Russia, 05 December 2019.  ANSA/DMITRY ASTAKHOV / SPUTNIK / GOVERNMENT PRESS SERVICE POOL MANDATORY CREDIT
L'ex premier Dmitry Medvedev, oggi tra i falchi più acclarati del Cremlino

Mosca - L'ex premier ed ex presidente russo Dmitri Medvedev si scaglia nuovamente contro l'Europa. L'Ucraina non potrà entrare nell'Ue prima "della metà del secolo" e se allora l'Ue fosse "scomparsa"?, si è chiesto su Telegram il vice presidente del Consiglio di sicurezza della Federazione russa. "Che scandalo sarà dopo i sacrifici fatti sull'altare dell'adesione all'Ue e quale inganno per le aspettative degli sfortunati ucraini", ha proseguito Medvedev paragonando la prospettiva europea dell'Ucraina a quella della realizzazione, mai avvenuta, del comunismo in Urss. "Non è successo e l'Urss è crollata", ha commentato. 

L'ex presidente della federazione russa non è nuovo a sparate del genere. Solo due giorni fa, con dubbio gusto, aveva ironizzato sui vertici europei. “Sembra che i gentili custodi dell’Ue stiano preparando gli ucraini a questo”, vale a dire, “a morire per l’obiettivo europeo”, ha scritto Medvedev, in un tweet. “Gli ucraini sono pronti a morire per l’Europa, dice la Presidente della Commissione europea, che è anche una specialista in parti”, ha scritto l’ex premier, sempre più oscuro e allo stesso tempo populista nelle sue esternazioni, oramai quotidiane, contro l’Europa e l’Occidente. (il riferimento di Medvedev sembra essere ai sette figli di Ursula von der Leyen).

Commentando le dichiarazioni del presidente degli Stati Uniti Joe Biden sulle sanzioni , alla vigilia Medvedev non ha esitato a definire l'inquilino della Casa Bianca come un soggetto affetto da uno «sdoppiamento della personalità». «Biden ha detto di aver preso la decisione sulle sanzioni contro la Russia non come presidente, ma come comandante in capo. In realtà, è brutto quando due personaggi si stabiliscono nella testa, dettando volontà diverse a una persona. Di solito questo ha un noto nome medico in psichiatria», ha scritto su Telegram, aggiungendo che «una doppia personalità come quella del dottor Jekyll e mister Hyde non è una cosa sicura in politica». 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?