Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
9 giu 2022
9 giu 2022

Guerra e crisi del grano, Russia: non c'è accordo con la Turchia su esportazioni

Un canale nel Mar Nero? Mosca attende la fine delle sanzioni. E Peskov è netto: "L'operazione speciale finirà quando saranno raggiunti gli obiettivi"

9 giu 2022

Mosca - Niente accordo con la Turchia sulle esportazioni di grano ucraino attraverso il Mar Nero. Lo ha rivelato il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, nel consueto briefing con i giornalisti. La Turchia ha spinto per un accordo che coinvolga Russia e Ucraina per alleviare la crisi alimentare globale negoziando un passaggio sicuro per il grano bloccato nei porti del Mar Nero.

Un campo di grano in Ucraina
Un campo di grano in Ucraina

Peskov ha anche detto ai giornalisti che la Russia non si aspetta che Gazprom tagli le forniture di gas ad altri clienti europei, aggiungendo che il suo schema per far pagare agli acquirenti il loro gas in rubli sta funzionando come da programma. 

Peskov ha anche sottolineato che la fine della guerra non è nei piani di Mosca, finché almeno non avrà ottenuto ciò che vuole. "L'operazione speciale" in Ucraina finirà quando i "suoi obiettivi saranno raggiunti".  "Il presidente Putin ha esposto gli obiettivi per questa operazione militare speciale. Il raggiungimento di questi obiettivi significherà la fine dell'operazione militare speciale", ha detto  Peskov senza specificare ulteriormente, riporta la Tass. Fra gli obiettivi inizialmente fissati dal Cremlino c'erano "la denazificazione e la smilitarizzazione del Paese".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?